giovedì 26 luglio 2018

FINALMENTE TOGLIAMO LE MANI DELLA POLITICA DALLE INTERCETTAZIONI. GUARDATE E INFORMATE LA GENTE...



Un dossier che potrebbe mandare in galera Matteo Renzi. Ipotesi estrema, ma non campata in aria perché la querela di decine di pagine presentata da Luigi Di Maio alla Procura di Napoli sui presunti appalti facili finiti all'imprenditore Massimo Pessina dopo l'acquisto del quotidiano del Pd L'Unità, sottolineava il Giornale, si basa su accuse pesantissime che chiamano in causa direttamente l'ex premier e segretario democratico.
Il premier del Movimento 5 Stelle individua reati come istigazione alla corruzione, corruzione internazionale, induzione indebita, turbativa della libertà degli incanti e traffico di influenze illecite. Il conto se accolte? Una decina di anni di carcere. La "segnalazione" di Di Maio rientra nell'inchiesta napoletana (e romana) sull'imprenditore Alfredo Romeo e Consip (con Tiziano Renzi, padre di Matteo, formalmente indagato insieme all'attuale ministro dello Sport ed ex sottosegretario Luca Lotti), ed è stata girata anche all'Anac del commissario Cantone.
Fonte: Notizie in Movimento
QUELLO CHE CON 15000 EURO IN BANCA STACCA 4 ASSEGNI DA 100MILA EURO PER COMPRARE UNA VILLA DA 1,3 MILIONI...
DOVE HAI MESSO I ROLEX RENZI !?
DOVE SONO FINITI I ROLEX RICEVUTI DA RENZI? #MASSIMA#CONDIVISIONE
La «figuraccia dei Rolex» si consumò sul finire del 2015, nel corso di una visita di stato in Arabia Saudita, dove la nostra delegazione fu protagonista di un increscioso incidente. Si scatenò allora una lite furente tra i nostri rappresentanti, perché i sauditi avevano regalato a ciascun ospite un prezioso orologio, ma orologi diversi e di diverso valore.
DAI ROLEX AL VILLONE DA 1,3 MILIONI IL PASSO È STATO BREVE...
RENZI ER CAZZARO! il 18 gennaio annunciava al mondo: “ho 15.859 euro nel conto corrente” però ha appena staccato 4 assegni da 100.000 euro l'uno come anticipo per una super villa in via Tacca, in uno dei posti più belli di Firenze
Siamo andati a vedere dove si trova la lussuosa casa per cui l'ex premier, come vi abbiamo raccontato, ha staccato quattro assegni da 100.000 euro l'uno come anticipo. Pagherà i restanti 900.000 con un mutuo (il quarto).
Leggi l'inchiesta di Giacomo Amadori
RENZI A MATRIX: ECCO IL MIO CONTO CORRENTE 15859 euro...La Verità: ‘#Renzi piange miseria ma si fa la villa da 1,3 milioni’
“Il 13 giugno scorso, Matteo Renzi, nello studio fiorentino del notaio Michele Santoro, ha firmato, insieme con la moglie Agnese Landini, un preliminare d’ acquisto per una villa situata in via Tacca”.
Lo scrivono Giacomo Amadori e Giorgio Gandola su La Verità in un articolo intitolato “Renzi piange miseria ma si fa la villa da 1,3 milioni“.
Via Tacca, spiega il giornalista, è “una delle più prestigiose strade di Firenze, immersa nella natura dei colli cittadini, a due passi dal belvedere di piazzale Michelangelo”.

Nessun commento:

Posta un commento