giovedì 14 giugno 2018

“PRENDO 170MILA EURO DI PENSIONE, MA SE MI DITE PRIVILEGIATO VI SPACCO IL CULO”: COSI’ IL PARASSITA MUGHINI HA "RIVENDICATO" LA SUPER PENSIONE CHE PAGHIAMO A CARO PREZZO CON LE NOSTRE TASSE!! GUARDATE VOI STESSI E CONDIVIDETE, DOBBIAMO SVERGOGNARLO!! SEI UN PARASSITA!!

“Io godo di una pensione con sistema retributivo. A chi mi dice che sono un privilegiato spacco il culo”. Sono le parole pronunciate ai microfoni de La Zanzara, su Radio24, daGiampiero Mughini a proposito della pensione che percepisce.

E spiega il motivo della sua contrarietà a chi lo bolla come privilegiato: “Io mi ricordo quello che pagavo mese per mese quando ero inviato speciale di Panorama, mi sono pagato la pensione fino all’ultimo minuto. Su quello stipendio che prendevo pagavo contributi molto alti e non vorrei che qualcuno venisse a rompermi i coglioni.


L’anno scorso ho avuto un imponibile lordo da 170mila euro e di tasse ne ho pagate 70mila. Sono tempi molto magri, almeno per me”. E aggiunge: “Rispetto al passato sono precipitato, un po’ per l’età, un po’ per il fatto che non ho ammiratori, né estimatori nel mondo editoriale. Io non ho nulla, né un giornale, né un rapporto professionale con una testata. Vedo certe nullità in giro che meriterebbero la paga della mia colf e invece sono divenuti direttori, vicedirettori, conduttori, portavoce. Non faccio nomi di persone assenti, ma li vedi in giro, in televisione o anche intervistati alla Zanzara: basta guardarli in faccia.
E’ gente che 30 anni fa al massimo faceva il segretario di redazione e che non supererebbe la quinta ginnasio”. Mughini critica duramente la campagna del quotidiano Libero contro i vitalizi: “E’ una barbarie. Da alcuni mesi non leggo più Libero, che pur mi ha ospitato così generosamente per tanti anni. Questo giornale fa campagne sbagliate e volgari in nome dell’attizzamento del popolino. Il nome della campagna, poi, “Papponi delle pensioni”, è volgare e stupido. Ad esempio, l’accanimento contro il mio amico Achille Occhetto per il suo vitalizio da 5mila euro è ingiusto”. E sottolinea: “Il vitalizio? E’ determinato da una legge, sicuramente cialtrona. Poi la legge si può cambiare, ma non certo in base alle campagne faziose di quello o di quell’altro” di Gisella Ruccia.

6 commenti:

  1. Beh,cosa possiamo dire,è una persona di intelletto ma non intelligente.Basta guardarsi attorno per vedere come vivono,noi persone normali per accontentarsi di qualcosa di meno

    RispondiElimina
  2. Non so che professione abbia svolto questo cafone, ma non è possibile che intaschi 170 mila euro al mese di pensione. Eliminiamo tutte queste differenze. Il sig. Vito Violante che ha commentato sopra afferma che è un intellettuale. Ma se il suo intelletto lo usa per dire parolacce, è solo uno schifoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non al mese! All'anno e lorde!quindi circa 100.000 all anno che sono circa 8000 al mese! Sempre tanto! Ma ridimensioniamoci!

      Elimina
  3. Sei un privilegiato e BASTA

    RispondiElimina
  4. Se questi sono gl'intellettuali che davano consigli al popolo di sinistra, non mi meravigli che hanno fatto le fine che hanno fatto


    RispondiElimina
  5. Non meravigliatevi è il suo modo cafone di esprimersi ma il peggio è che fa proseliti. Parla di attributi che non ha per cui ci dovrebbe farci capire con quali argomentazioni spacca il deretano a qualcuno.

    RispondiElimina