martedì 29 maggio 2018

STIAMO UNITI PER FAVORE! MESSAGGIO DA BEPPE GRILLO PER TUTTI! GUARDATE E CONDIVIDETE SE SIETE D'ACCORDO!



La paura è qualcosa che non lascia spazio a commenti. Lo scopo biologico, la funzione della paura, è di fermarti e per lo più funziona. Non ci sono santi questa è la paura però ci sono le persone: tanto è perfetta la paura quanto è miracolosa la soluzione. Noi non abbiamo geni migliori per gestirla. Non abbiamo geni a 5 stelle o cazzate del genere, e la paura ci accomuna tutti in qualunque luogo e situazione, ci accomuna meglio di una preghiera oppure della fame. Essere in tanti vicini a chi sta sotto minaccia la farà scomparire, meglio del più perfetto dei balsami miracolosi.
Le minacce che riceviamo e la paura che evocano, hanno tre conseguenze logiche:
1) significa che siamo sulla strada giusta, questo è certo quanto ovvio
2) significa che siamo umanamente normali, se abbiamo timori per noi ed i nostri cari
3) vuol dire che è arrivato il momento di scoprire se stiamo qui per effetto della curiosità elettorale del "stiamo a vedere come va a finire" oppure di un vero desiderio di cambiamento.
Non possiamo scroccare la solidarietà, soltanto riceverla, non è una delle tante frasi fatte della vita la solidarietà: se ci sarete vicini senza aspettare il giorno delle lacrime di coccodrillo vorrà dire che le minacce continue noi nostri confronti sono solo una freccia che indica la direzione da percorrere per liberare il Paese da queste mostruose sanguisughe.
Senza i cittadini le minacce, le malversazioni di opinionisti da mezzo soldo e le isterie dei giornalisti ci potranno condizionare? Non lo so, preferirei non doverlo scoprire.
Con i cittadini al nostro fianco diventeranno semplicemente la parte brutta, la più odiosa, di un sogno che si sta concretizzando.
Non abbiamo bisogno di scudi umani, ma di umanità. Siamo davvero così votati e, al contempo abbandonati? Non credo proprio, non posso e non voglio crederci! Se volete il cambiamento, se votate il movimento, stiamo uniti.


5 commenti:

  1. Avete estromesso i più preparati e competenti attivisti che militavano da 10 anni.... avete organizzato un partito sotto padrone ed ora chiedete l'unità dicendo idiozie di una banalità sconcertante ?.... I boia dei propri compagni che oggi si presentano come vittime....

    RispondiElimina
  2. La solidarietà dei cittadini la di conquista con il dialogo e la fiducia reciproca, soprattutto con i cittadini impegnati nei territori, nel sociale, in difesa dell'ambiente. Qui a Roma state escludendo, spesso asfaltando le realtà della società civile, trasformando una partecipazione di popolo in carne ossa, viva e autonoma quindi anche critica ed esigente, per una pretesa partecipazione basata su una schiera - comunque ristretta - di cittadini anonimi chiamati a esprimersi senza dibattiti pubblici e spesso senza infirmazioni, pigiando un tasto del computer. State facendo il deserto d lo chiamate partecipazione. Quando non resterà più nessuno, vi renderete conto che avreste avuto bisogno come il pane di cittadini attivi in contatto con la propria realtà, a spiegare problematiche complesse , raccogliere feedback, costruire legami tra le istituzioni e la gente. Quale solidarietà pretendete da gente che vi ha dato credito - spesso vi ha votato - in cambio di sputi in faccia?

    RispondiElimina
  3. Beppe io sono del tutto d'accordo con te. Ho sempre pensato che il Movimento debba restare unito e leale. Ci possono essere discussioni al suo interno ma sempre costruttive in quanto il Movimento è l'unica vera arma che abbiamo per combattere corruzione, malaffare e ritrovare la nostra dignità di popolo italiano. Grazie di esserci, con amore Lucia Mariani

    RispondiElimina
  4. To rispondo alla Beppe Grillo...dovete andare tutti a fanculo

    RispondiElimina
  5. Beppe sono pienamente d'accordo. Io ci sono e cosi la mia famiglia.

    RispondiElimina