mercoledì 23 maggio 2018

Berlusconi rinviato a giudizio per CORRUZIONE! Condividete e fatelo sapere a tutti!

Avrebbe pagato Mariano Apicella ma non in cambio di una serata musicale. Al contrario il cantante napoletano non avrebbe dovuto “cantare” davanti ai pm che indavano sul caso Ruby. Sarà processato un’altra volta per corruzione Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia è stato rinviato a giudizio dal gup di Roma nell’ambito di uno dei filoni del cosiddetto Ruby ter. Insieme all’ex premier, è stato rinviato a giudizio anche Apicella, accusato di corruzione e falsa testimonianza. Il processo inizierà il prossimo 23 novembre davanti alla II sezione penale.
Il procedimento romano è lo stralcio di una indagine condotta dalla Procura di Milano e poi “spacchettato” il 29 aprile del 2016 dal gup Laura Marchiondelli che ha inviato gli atti, oltre che a Roma, anche a Torino, Pescara, Treviso, Monza e Siena per competenza territoriale.
Proprio oggi nel processo torinese, la procura ha chiesto il rinvio a giudizio di Berlusconi per aver corrotto Roberto Bonasia, ex infermiera di Nichelino poi diventata modella e soubrette, coinvolta a sua volta nello scandalo delle cene a luci rosse di Arcore: è accusata di calunnia, falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari.
Nel filone romano, invece, i giudici dovranno decidere se davvero Berlusconi ha pagato Apicella per indurlo a rendere falsa testimonianza sempre sul caso delle “olgettine“. In base all’impianto accusatorio la prima dazione di danaro sarebbe avvenuta a Roma. In totale il cantante napoletano, che avrebbe partecipato a feste organizzate ad Arcore, avrebbe percepito illecitamente complessivamente 157 mila euro.

1 commento:

  1. Quello che hai fatto al Quirinale vale una vits di ogni Itsliano umiliato dalla tua tracotanza che si poteva leggere attraverso i tuoi alleati che non sono Matteo Renzi il quale svanisce anche lui con te sulla pagina di bordo del popolo Italiano per essere ricordati "oralmente" solo dalle megere del vostro regime di ricchi, potenti e innslzati sui pinnacoli delle vostre antenne. Questo non e' odio sociale ma stupore che sorge dal costume, dalla tradizione e dalla cultura da voi calpestate sulle orme di grandi statisti del passato a cui voi non siete degni di succederei come pure al nostro premier!.... https://youtu.be/7F0MeNLy9Qs

    RispondiElimina