lunedì 19 marzo 2018

ULTIMA ORA BOMBA: Sgarbi, Musumeci mi ha cacciato. Addio Sicilia. Guardate e diffondete!

Il presidente Musumeci non vede l’ora che io me ne vada. Non sarò più assessore ai Beni culturali. Hanno deciso loro che me ne devo andare, non ho scelto io. Me ne vado, non è una mia iniziativa, sono stato cacciato. Ma vorrei avere il tempo di ultimare le iniziative avviate”.Lo ha detto l’assessore regionale ai Beni culturali, Vittorio Sgarbi, a margine di una conferenza stampa a Palazzo Abatellis, a Palermo, presentando la mostra “Antonello incontra Laurana”.
Alla fine l’addio è arrivato. Tante le polemiche in questi giorni. Dalla mozione di censura dei Cinquestelle all’Ars fino alla petizione sul webche aveva raccolto in pochi giorni ben 40mila firme.
“Se sono deluso da Musumeci? Preferisco Mc Curry… L’altro giorno mi ha parlato per trenta secondi, ero con Berlusconi, li ho fatti parlare, poi mi ha detto che c’era una situazione insostenibile e che dovevo decidere se dimettermi. Era come se ci fosse un’urgenza impellente che io risolvessi. Non è che se strillano quattro grillini io devo andare via… Musumeci non mi ha deluso, non mi è sembrato semplicemente cortese. Io sono Sgarbi, lui è Musumeci. Mi chiami e mi chiedi cosa fare. Non devi darmi ordini. La buona educazione credo sia il primo dato”.
“Io me ne andrei anche oggi per la sgradevolezza del comportamento verso un grande professionista quale io sono. Vorrei avere il tempo di portare a compimento alcune cose che altrimenti sarebbero rimaste orfane. Ho voluto portare al Comune di Palermo, anziché cose confezionate come Manifesta, almeno 30 iniziative, mettendo dentro anche Taormina. Vorrei portarle a compimento almeno nella fase istruttoria. Ho chiesto di rispettare il regolamento della Camera, i cui tempi mi farebbero arrivare almeno al giorno del mio compleanno, l’8 maggio, che tra l’altro è il giorno anche in cui mi cacciò la Moratti”.
“Il patto era che ‘me ne vado se divento ministro’ è diventato ‘te ne devi andare perché sei diventato deputato’ – ha aggiunto -. Avessi potuto scegliere, magari avrei optato per rimanere assessore qui… Invece hanno deciso che in quanto deputato me ne devo andare. La richiesta che ho fatto di mera cortesia è di potere firmare le ultime carte perché alcune cose di questo assessorato partano. Tra la figura di deputato e quella di assessore avrei preferito rimanere assessore. A quello che ho capito però devo lasciare il posto a qualcuno che sarà siciliano e sarà di un partito, nella prospettiva reale che non farò il ministro sono stato sostanzialmente cacciato. Se è colpa delle polemiche con i Cinquestelle? Non lo so”.

17 commenti:

  1. non è colpa del m5s.ma della sua eccessiva volgarità incontrollata.

    RispondiElimina
  2. Se costui é un professionista, io sono l'imperatore della Cina. Parla di buona educazione "lui" che ne ha perduto l'indirizzo, ma é piú probabile he non l'ha mai conosciuta. E' un esperto d'arte? Balle, uno che ama l'arte ne fa propria la bellezza, l'equilibrio, la sobrietá. In un paese dove la incompetenza e la mediocritá sono premiate, il fenomeno Sgarbi non fa meraviglia. Speriamo che sparisca completamente. Abbiamo le scatole piene di presuntuosi, ignoranti e bifolchi come lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pienamente d'accordo sig. Di Martino !!!!

      Elimina
    2. Penso che a questo stadio delle cose si è giunti solo per il suo comportamento iniquo e irresponsabile senza nessun argine.

      Elimina
  3. Un coso condannato e volgare in meno .

    RispondiElimina
  4. Ancora tempo ci ha perso a fare in culo questo emerito villano e pazzoide

    RispondiElimina
  5. Ancora tempo ci ha perso a fare in culo questo emerito villano e pazzoide

    RispondiElimina
  6. Ancora tempo ci ha perso a fare in culo questo emerito villano e pazzoide

    RispondiElimina
  7. Questo signore non è degno di essere nemmeno parlamentare perché non è mai stato e non è in grado per le sue limitazioni oggettive di onorare le camere istituzionale, con il suo comportamento a insulta e offende l'intelligenza degli italiani, abbiamo urgente bisogno di liberarci di persone del genere e in Italia ce ne sono tante, questo a prescindere da qualsiasi posizione politica.

    RispondiElimina
  8. sarai un professionista di te stesso ,delle brutte figure ,tu inciti violenza e maleducazione ,non abbiamo bisogno di questi esempi x i nostri figli,,e non ti sopportiamo nemmeno noi adulti,,non sono i grillini,,,è da quando ti vedo in tv ,,schiaffi hai dato e tirato acqua,,urli come un invasato,,,queste pose sul cesso,,,o sai che quello è il tuo posto????? o sei un maniaco depravato,,,non abbiamo bisogno di cultura ,,ma di educazine e di buoni esempi oggi se vogliamo ,,leggiamo e vediamo quadri,,senza la tua voce noiosa ,,vai sgarbi ciaoneeeeee vai da berlusconi,,

    RispondiElimina
  9. TI DOVEVANO DARE UN SACCO DI BOTTE E POI CACCARTI A PEDATE NEL CULO. SEI UNO STRONZO CHE VA PUNITO SEVERAMENTE . NON SEI DEGNO DI STARE IN UNA QUALSIASI "ISTITUZIONE"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

    RispondiElimina
  10. E' colpa della arroganza, delle volgarità, della incapacità di argomentare in modo coerente e comprensibile senza insultare. E' colpa degli insulti versati sulla Sicilia e sui Siciliani. Educazione? Ma davvero Sgarbi parla di educazione? E' davvero paradossale! Io credo che Sgarbi non possa nemmeno parlare di cultura, perché tutte le persone coltissime con le quali ho parlato, o che ho anche solo sentito parlare, mi hanno trasmesso delle cose, mi hanno catturato la mia attenzione e suscitato la mia ammirazione. Sgarbi no, il suo repellente atteggiamento è figlio di un nozionismo enciclopedico in tema di arte. La cultura è una cosa diversa.

    RispondiElimina