venerdì 9 marzo 2018

Scalfari elogia Di Maio: “Ha mostrato notevole intelligenza politica. Il M5S è diventato un vero partito grazie a lui”…



Eugenio Scalfari, il fondatore di Repubblica, a Di Martedì ha parlato di Luigi Di Maio il vero vincitore delle elezioni elettorali del 4 marzo del 2018. Scalfari ha detto espressamente che Luigi Di Maio ha cambiato totalmente l’andamento del Movimento 5 Stelle che adesso, secondo lui, non è più un movimento ma un vero e proprio partito.
Eugenio Scalfari ha anche detto chiaramente che non pensava tutto ciò qualche tempo fa, infatti, fino ad ora aveva creduto che tutto il Movimento 5 Stelle fosse nato soltanto per spianare tutti gli altri partiti già esistenti. Adesso, però, Scalfari pensa che Di Maio abbia davvero dimostrato una grande intelligenza politica che è molto notevole.
Scalfari dopo aver detto ciò ha ricordato che Di Maio aveva già stilato la lista dei ministri e l’aveva portata subito al Quirinale un segno che, secondo lui, dimostra che voleva e vuole ancora adesso formare un governo sulla terra battuta. “Lui ha anche detto da qualche parte che il suo vero alleato è il Pd, senza nominare Renzi, e che una parte notevole degli aderenti ai 5 Stelle proviene dall’elettorato di sinistra”, ha continuato Scalfari.
Il fondatore di Repubblica ha detto chiaramente che Di Maio facendo un’alleanza con il Pd il cui capo resterebbe comunque lui, non ci saranno più due partiti ma uno soltanto che formerà una nuova sinistra moderna. “Io ho sempre votato a sinistra e, se lui diventa la sinistra italiana, voterò per questo partito. E se questo partito diventa di maggioranza assoluta, Mattarella ha un governo”, ha affermato Scalfari.
Scalfari ha anche espresso un parere riguardo il leader della Lega, Matteo Salvini, dicendo che è molto più pericoloso di Luigi Di Maio perché  chiude ai migranti ed incarna il populismo assoluto. Alla domanda “Chi sceglierebbe tra Di Maio e Salvini?” Scalfari ha detto che un tempo li considerava uguali perché erano uno al centro della chiusura l’altro del populismo. Oggi, però, tra Salvini che è rimasto quello di prima e Di Maio che sembra radicalmente cambiato, sceglierebbe sicuramente Luigi Di Maio.
Fonte: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/03/07/elezioni-scalfari-di-maio-ha-dimostrato-notevole-intelligenza-politica-se-diventa-la-sinistra-italiana-lo-voto/4209131/

Nessun commento:

Posta un commento