venerdì 15 settembre 2017

GIORNO STORICO: IL M5S RINUNCIA AI VITALIZI MENTRE GLI ALTRI SE LO PAPPANO! MASSIMA CONDIVISIONE

Ecco che il Movimento 5 Stelle va di nuovo contro il governo. Adesso chiederà formalmente ai presenti di Camera e Senato di poter rinunciare, come parlamentari del Movimento 5 Stelle, a tutti i privilegi.
I Deputati e i senatori del Movimento 5 Stelle hanno comunicato tutto ciò in una conferenza stampa. Hanno affermato che questo atto di rinuncia formale e sostanziale è l’ultima iniziativa forte che faranno. Hanno poi continuato a dire che Grasso e Boldrini dovrebbero prenderne atto.
Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, insieme a Laura Bottici e ai capogruppo del M5S di Camera e Senato, hanno affermato che vogliono prendere la pensione come un qualsiasi altro italiano per cui vale la legge Fornero.
Hanno aggiunto poi, che chiederanno anche di dirottare i loro contributi alle casse di appartenenza di ogni singolo parlamentare o all’Inps per chi non aveva aperta una posizione previdenziale prima di entrare in Parlamento.
Quello da mettere in evidenza è che il Movimento 5 Stelle non vuole rinunciare ai contributi e creare un buco per il calcolo della pensione, bensì vorrebbe che l’assegno di circa mille euro netti fosse trattato come il frutto di un lavoro qualsiasi.


Nessun commento:

Posta un commento