lunedì 7 agosto 2017

GIÙ LE MANI DALLA RAGGI E L 'APPENDINO! DI MAIO SI SCAGLIA CONTRO RENZI! GUARDATE E DIFFONDETE!

Di Maio contro Renzi: «Campagna d'odio contro Raggi e Appendino»
Giù le mani da Chiara Raggi e Virginia Raggi. Questo il senso del messaggio lanciato su Facebook da Luigi Di Maio, che si scaglia contro Matteo Renzi e contro i media per il trattamento riservato alle sindache di Torino e di Roma. La replica del PD: «Quale odio, siete voi che fate di nascosto»
ROMA - Luigi Di Maio contro Matteo Renzi. «Il presidente del Consiglio - ha scritto su Facebook il numero due del Movimento 5 stelle - non perde occasione di attaccare in maniera insensata Chiara Appendino ad ogni direzione Pd, anziché affrontare il problema della disoccupazione e delle imprese in Italia. I giornalisti che ogni giorno incolpano Virginia Raggi di non aver già risolto, in un mese, i problemi di 20 anni di 'magna magna' romani. Invece di raccontare che in 20 giorni la nostra Giunta ha già trovato 70 milioni di euro di spese fantasma nel bilancio capitolino».
Abbiamo vinto, chi profetizzava nostra fine ha perso credibilità
Secondo l'esponente del direttorio M5S «i loro attacchi sono scomposti e incoerenti. E' una vera e propria campagna di odio che, partiti e parte della stampa stanno fomentando contro Virginia e Chiara. Lo dimostrano i fatti: chi oggi ci attacca, anche per uno starnuto, stava in silenzio quando Buzzi e Carminati 'se magnavano Roma' o mentre i partiti riducevano in miseria le periferie delle grandi città. Abbiamo osato vincere le elezioni comunali e adesso chi - tra politici e giornalisti - profetizzava la nostra scomparsa, ha perso ogni credibilità».
«A giudicare dagli attacchi del Pd, sembra - ha osservato ancora Luigi Di Maio - che loro siano all'opposizione del Paese e noi al Governo. Tra un po' ci incolperanno anche delle troppe tasse in Italia. Caro premier, purtroppo sei tu al Governo, invece di passare il tempo a parlare di noi, torna a lavoro oppure lascia il posto a chi ha le mani libere».
«Al vostro odio risponderemo sempre con il coraggio e l'energia delle persone che a tutti i livelli si battono per i diritti negati dai vostri governi. Andiamo avanti. Faranno di tutto per non permetterci di cambiare tutto», ha concluso l'esponente stellato.
PD: Quale odio, siete voi che fate di nascosto
«Oggi Luigi Di Maio ha affermato che il Pd e i media conducono una campagna d'odio contro il Movimento 5 Stelle. Ma di cosa ci incolpa esattamente? La verità è che Virginia Raggi è stata ascoltata in Procura di nascosto, Chiara Appendino vuole togliere il Wifi perché fa male, Vignaroli incontra di nascosto quelli delle discariche. Un po' di coerenza e onestà intellettuale non guasterebbe, caro presidente Di Maio». Lo afferma Giuseppina Maturani, vicepresidente del Gruppo Pd al Senato.
«Ma quale odio... È colpa nostra, caro Di Maio, se incontri i lobbisti #dinascosto? C'era una volta lo streaming...». Lo scrive Andrea Romano, parlamentare del PD, in un tweet.


Nessun commento:

Posta un commento