venerdì 11 agosto 2017

BROGLI ELETTORALI: Finalmente la Verità, Ecco come il PD Rubava i voti!

La Digos di Reggio Emilia, a seguito di intensa attività investigativa su presunte irregolarità che erano state segnalate durante lo spoglio dei seggi elettorali n. 7 e n.149 nel capoluogo, relativamente alle amministrative del 25 Maggio 2014, ha deferito alla Procura della Repubblica il signor D.P. di 58 anni, poiché è stato ritenuto l’autore materiale che, ricoprendo l’incarico di presidente della sezione elettorale n.7, ha fraudolentemente alterato, durante le fasi dello spoglio, 31 schede elettorali del seggio da lui presieduto, falsificando di proprio pugno i nomi delle preferenze in favore di due candidati della lista del Partito Democratico, poi eletti.
Tali irregolarità erano state segnalate,dai rappresentanti del M5S al termine delle operazioni di scrutinio dei due seggi incriminati. Il fatto era poi stato denunciato dagli stessi esponenti del M5S alla locale Procura della Repubblica.Le indagini, supportate anche da comparazioni grafologiche effettuate dal Servizio di Polizia Scientifica di Roma, hanno consentito di confermare le debite responsabilità a carico del 58enne, il quale è stato ritenuto l’unico responsabile dei fatti contestati. Ed è così che si chiude uno dei vergognosi casi di “brogli elettorali”. Restano molti altri casi ancora sotto esame dei quali se ne sta occupando la Procura della Repubblica.


7 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. IL PD farà di tutto per continuare a occupare le medesime poltrone infatti ben quattro legislature illegittime per la gente hanno comandato il paese è quindi si sono affezionati di un privilegio non dovuto

    RispondiElimina
  3. La volpe cambia il pelo ma non il vizio.Questo è lo schifo PD.

    RispondiElimina
  4. UN MOTIVO IN PIÙ PER ESSERE UNITI AI NOSTRI PORTAVOCI ,CHE NON HANNO BISOGNO DI ALLEANZE 3/4 DI GOVERNANTI TRADITORI DA GALERA.

    RispondiElimina
  5. Oltre che disonesto e scemo fino al midollo.... !!!!
    Imbrogliare davanti ai rappresentanti di lista del "nemico"...
    Se ha compromesso l'esito finale dovrebbe decadere il suo incarico e dei favoriti a favore della controparte. Naturalmente dovranno essere annullati tutte le decisioni prese, contratti, appalti, recuperati stipendi e introiti a vario titolo, mazzette, condannarli al risarcimento del danno anche verso la popolazione e chiamato a rispondere col proprio fatrimonio è quello dei famigliari e prestanomi....
    Ed infine buttato in galera....

    RispondiElimina
  6. Basterebbe mettere sulle schede elettorali l oleogrammi numerati e non possono fare più niente.... The end

    RispondiElimina
  7. io davvero non capisco chi si meraviglia ancora di queste porcate che la sinistra ha sempre fatto:sono 50 anni che sono specializzati in queste pratiche truffaldine....soltanto che fino ad ora non c'e' stato mao nessuno che li ha denunciati nonostante sia sempre stato palese che questi criminali imbrogliassero sempre alle elezioni....c'e' da metterli in galera e buttare le chiavi ,per tutto il tempo che hanno raggirato noi italiani.....

    RispondiElimina