giovedì 29 giugno 2017

+ + + NOTIZIA BOMBA!! LA PROPOSTA CLAMOROSA DI GRILLO CHE FA TREMARE TV E GIORNALI!!

di Beppe Grillo
Tutti contro Internet. Prima Renzi, Gentiloni, Napolitano e Pitruzzella, poi il ministro della Giustizia Orlando e infine il Presidente Mattarella nel suo discorso di fine anno. Tutti puntano il dito sulle balle che girano sul web, sull'esigenza di ristabilire la verità tramite il nuovo tribunale dell'inquisizione proposto dal presidente dell'Antitrust. Così il governo decide cosa è vero e cosa è falso su internet.
E alle balle propinate ogni giorno da tv e giornali chi ci pensa? Il quotidiano La Stampa ha diffuso un articolo sulla fantomatica propaganda M5S capitanata da Beatrice Di Maio, notizia ripresa da tutti i giornali e i tg, poi si è scoperto che era tutto falso. La Stampa non ha chiesto neppure scusa e nessuna sanzione è stata applicata nei suoi confronti, nè degli altri giornali e telegiornali che hanno ripreso la bufala senza fare opportune verifiche.
Poi fresca di oggi la bufala in prima pagina del Giornale di Berlusconi: "AFFARI A 5 STELLE. Grillo vuole una banca". Una falsità totale che stravolge un fatto vero, ossia che Davide Casaleggio ha accettato di incontrare l'AD di una banca online che ha ricevuto vari premi per l'innovazione tecnologica utilizzando il web per scambiare esperienze e idee sula Rete e sulle sue possibilità, così come incontra decine di aziende innovative. Capite come lavorano i media?
I giornali e i tg sono i primi fabbricatori di notizie false nel Paese con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene. Sono le loro notizie che devono essere controllate.
Propongo non un tribunale governativo, ma una giuria popolare che determini la veridicità delle notizie pubblicate dai media. Cittadini scelti a sorte a cui vengono sottoposti gli articoli dei giornali e i servizi dei telegiornali. Se una notizia viene dichiarata falsa il direttore della testata, a capo chino, deve fare pubbliche scuse e riportare la versione corretta dandole la massima evidenza in apertura del telegiornale o in prima pagina se cartaceo. Così forse abbandoneremo il 77° posto nella classifica mondiale per la libertà di stampa.
Ps: Aspettiamo ancora le scuse del direttore de La Stampa e di tutti coloro che hanno ripreso acriticamente un articolo provato falso.


8 commenti:

  1. abolire il contributo statale all'editoria||||||||

    RispondiElimina
  2. abolire la prescrizione del reato!!!!!!

    RispondiElimina
  3. ma una rete televisiva 5stelle non è possibile?se il pd fa pagare 2euro per votarlo noi popolo stellato non potremo fare altrettanto per una tv vera,sincera,indipendente,anche con orari ridotti? chi mi rispone?

    RispondiElimina
  4. abolire la prescrizione del diritto e l'istituzione della sanatoria per legge

    RispondiElimina
  5. Ognuno potrebbe contribuire con un contributo ,a secoda delle proprie possibilita'.
    Sarebbe bello avere una propria tv

    RispondiElimina
  6. Possibile avere una spegazione?
    Salve!
    Sono Ferdinando Carlomagno e da tempo scrivo su diversi siti di Facebook
    Quel che ho pubblicato e che ha avuto tantissime condivisioni, si può trovare nei seguenti siti:
    Sito che mi è stato interdetto, senza che nessuno mi abbia mai spigato il perché.
    Luigi Di Maio
    https://www.facebook.com/groups/115506101981343/?fref=ts

    Club Di Battista
    https://www.facebook.com/groups/1716507951974548/?multi_permalinks=1738507056441304&notif_t=like&notif_id=1492448033655990

    Fronda d’azione pentastellata
    https://www.facebook.com/groups/272039579818518/?fref=ts
    Paola Taverna
    https://www.facebook.com/groups/paolataverna/?fref=ts

    Travaglio
    https://www.facebook.com/groups/695106660608335/
    MOVIMENTO DEI DISOCCUPATI E DEI PRECARI, di Rosario Napoli
    https://www.facebook.com/groups/707490519287382/

    In seguito a questo, ho pubblicato, sugli stessi siti questo messaggio:

    Sospendo ogni mia attività pro M5S, finché non avrò chiarito un piccolo mistero.
    Da un paio di giorni non riuscivo ad entrare in uno dei siti di Luigi Di Maio.
    In un primo momento ho pensato si trattasse di un problema di rete, ma dopo che un amico mi ha detto che lui entrava senza problemi, ho pensato che qualcuno me lo stesse impedendo.
    Non capendo il perché, e non riuscendo a mettermi in contatto con alcun dirigente, ho decido di “congelare” ogni mia attività, sia sul web sia sul territorio!
    Distinti saluti Ferdinando Carlomago, che vorrebbe continuare ad essere un vostro attivista!


    RispondiElimina
    Risposte
    1. ANCHE A ME HANNO MI HANNO PRESA DI MIRA E PRIMA NON MI FACEVA PUBBLICARE IN UN GRUPPO DEL MOVIMENTO HO PENSATO CHE QUALCHE TROLL MI AVESSE BLOCCATO POI FB ME LI CONTROLLA TUTTO CIO' CHE POSTO AVVOLTE ME LO FA PUBBLICARE TANTE VOLTE NO..... SIGNOR FERDINANDO CARLOMAGO SE E VERAMENTE UN ATTIVISTA MICA SI ARRENDE PER UN GRUPPO CHE I TROLL LO FANNO BLOCCARE...HO VOLUTO AVVISARLO BUONANOTTE

      Elimina