venerdì 30 giugno 2017

"Cosa taglierete come prima cosa se andrete al Governo?" Di Battista risponde e il pubblico va in delirio.



Lotti ha appena detto: “colpiscono me per colpire le riforme renziane”.
Vorrei ricordare a questo ennesimo arrogantello del “crisantemo magico” che le riforme renziane sono morte da sole:
1. La riforma della pubblica amministrazione è stata bocciata dalla Corte Costituzionale
2. Il decreto sulle banche popolari è stato bocciato dal Consiglio di Stato
3. La riforma costituzionale è stata bocciata dal Popolo italiano
4. L'Italicum (“la migliore legge elettorale del mondo” a detta dei renziani) è stata bocciata sempre dalla Corte Costituzionale
5. La legge finanziaria è stata in parte bocciata dall'Unione europea (che oggi ci chiede indietro qualche miliardino che Renzi si è giocato come bonus per provare a vincere il referendum)
Per concludere il sistema dei voucher (per paura del referendum e di un'ennesima sconfitta) verrà cancellato presto da un decreto del Governo.
Il Ministro Lotti al posto di dire scemenze spieghi alla pubblica opinione perché non ha ancora querelato per calunnia Marroni e Vannoni i due renziani che lo accusano di aver sabotato l'inchiesta Consip. Questo è il punto politico e chi non lo vede è in malafede!


Nessun commento:

Posta un commento