sabato 17 giugno 2017

CLAMOROSA RISSA TRA RENZI E LA BOLDRINI ECCO COSA E' APPENA SUCCESSO! DIFFONDETE TUTTI!

Scontro a distanza tra Matteo Renzi e Laura Boldrini. Il leader del Pd accusa: «Lontano da me il desiderio di fare polemica con la presidente, ma sarebbe giusto rispettare le regole della Camera e non fare gruppi con meno di 20 deputati, una cosa che vìola il regolamento interno e alimenta e moltiplica le spese e la frammentazione politica». Stizzita la replica della terza carica dello Stato: «Sulle deroghe a costituire gruppi al di sotto dei 20 deputati decide l'Ufficio di Presidenza, organo alle cui votazioni la presidente non prende parte. Peraltro le deroghe sono previste dal Regolamento vigente». 
Quanto ai costi, assicura la Boldrini, non ci sarebbero denari in più che vengono spesi: «È bene sapere che il numero dei gruppi non ha rilevanza, perché il contributo economico ai gruppi è una somma complessiva fissa che viene suddivisa in base al numero dei deputati iscritti a ciascun gruppo». La presidente di Montecitorio ammette, quindi, che il problema di una disciplina più restrittiva «esiste», ed «è uno dei capitoli della riforma del regolamento della Camera da me voluta».
Infine, la stoccata: «Il segretario, che è alla testa della forza politica di gran lunga più rappresentata alla Camera, può dare un contributo rilevante per risolvere la questione. Basta un sì (il riferimento è allo slogan della campagna elettorale referendaria dell'ex premier, ndr)».
FONTE: IL FATTO QUOTIDIANO.IT

2 commenti:

  1. Renzi il tuttologo, dei mie stivali.... pur di avere la scena, si inserisce anche in campi che non gli competono. E così aumenta il suo ridicolo ( almeno, per chi non è accecato da interessi o ideologie.)

    RispondiElimina
  2. I due '' signori '' non farebbero meglio a ''cercarsi '' un altro lavoro , invece di ''imperversare '' continuamente sugli '' esausti '' Italiani ?

    RispondiElimina