giovedì 18 maggio 2017

RENZI SI GIOCA IL TUTTO PER TUTTO ECCO CHI VUOLE CANDIDARE PER NON FARE L'ENNISIMA FIGURACCIA!

Matteo Renzi non può che correre ai ripari dopo il bombardamento degli ultimi giorni per la pubblicazione dell'intercettazione tra lui e suo padre Tiziano sul caso Consip. L'idea che circolerebbe nei corridoi del Nazareno è di insistere con i testimonial, personaggi dall'appeal mediatico forte e ancora privi di una collocazione politica ben definita. Tra questi sarebbe spuntato il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, un nome che piacerebbe al segretario Pd come candidato alle prossime Regionali a sostegno di Nicola Zingaretti alla Regione Lazio, oppure chissà in Parlamento.
Diventato simbolo delle popolazioni del centro Italia dopo il terremoto dello scorso agosto, Pirozzi sarebbe per Renzi la carta vincente per recuperare consensi soprattutto in quelle terre martoriate. Di voti il Pd teme di averne persi parecchi da quelle parti, visto che la ricostruzione va a rilento. Quando era ancora in campagna elettorale per il congresso, Renzi ha fatto una capatina proprio ad Amatrice: "una visita privata per salutare il mio amico Pirozzi - si è affrettato a dire l'ex premier - perché avevo preso un impegno con Amatrice".
I due possono vantare un solido rapporto nato poco dopo il tragico sisma che ha devastato Amatrice. Come riporta il Tempo, i due arrivarono a un confronto duro e schietto in occasione dei funerali delle vittime del terremoto, quando si temeva che si dovessero celebrare a Rieti: "Matte' - avvertì Pirozzi - non fate i matti". A dirla tutta Pirozzi non è mai stato considerato uno di sinistra, anzi le sue simpatie sembravano tendere molto più verso Giorgia Meloni. Ma il sindaco non si è mai dimostrato ostile al Pd, concentrato sull'obiettivo della ricostruzione.
L'idea di candidare Pirozzi in realtà sarebbe venuta ad altri ben prima di Renzi e per ben altri ruoli. Le voci dei mesi scorsi volevano il sindaco come uomo della salvezza per il centrodestra da candidare alla presidenza della Regione Lazio. Pirozzo ha sempre goduto dell'amicizia della Meloni, ma anche della stima di Silvio Berlusconi. E proprio quel corteggiamento potrebbe spingere Renzi ad accelerare i tempi e chiudere la partita con un'offerta attraente. Tentare Pirozzi con una carriera politica toglierebbe anche le castagne dal fuoco a Zingaretti, già in difficoltà con l'idea che il Movimento Cinque Stelle possa scendere in campo con l'artiglieria pesante, tipo Alessandro Di Battista.
FONTE: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/12388859/sergio-pirozzi-candidato-matteo-renzi-sindaco-amatrice.html



Nessun commento:

Posta un commento