martedì 9 maggio 2017

Nuovi favori del Governo Renzi-Gentiloni alla lobby dell'azzardo! DA DIFFONDERE...

 " Azzardo, il governo con il sottosegretario Baretta (Pd) ( in foto all'inaugurazione di una fiera slot mentre gioca)colpisce ancora e presenta la peggior bozza di riordino tra Stato ed Enti Locali di sempre. Una proposta piena di nuovi favori al settore di 'azzardopoli' che toglierà poteri a Comuni e Regioni. All'ultimo minuto e senza la trasparenza promessa, il governo ha presentato la sua bozza, con proposte da rigettare in toto" lo dichiarano i capigruppo M5S di Camera e Senato Roberto Fico e Carlo Martelli. "Ci auguriamo che i governatori di Lombardia, Veneto, Puglia che incalzati dai sindaci e consiglieri regionali M5S si erano già detti critici, domani siano coerenti blocchino tutto " continuano Fico e Martelli.
"Cosa si è inventata questa volta l' 'ignota mano' governativa che ha redatto il documento scoperto e reso pubblico dal giornalista Marco Dotti di 'Vita' ? - continuano i capigruppo M5S di Camera e Senato". "Accanto alle già contestabili "sale di tipo A" (= mini casinò di quartiere sui quali gli enti locali non potranno mettere limitazioni di orari e distanze), presenti più o meno in tutte le bozze da un anno a questa parte, sono comparse le inedite e misteriose «sale A2». Che cosa sarebbero queste «sale A2» se non l'ennesima trappola tesa a Comuni e Regioni e l'ennesimo affronto all'intelligenza dei cittadini?" attaccano Fico e Martelli.

"Inoltre nella bozza c'è anche una proroga della rottamazione delle vecchie Awp (slot Machine): si passa dai 3 anni finora dichiarati a 4, un favore non accettabile" continuano i capigruppo M5S. "Beffa nella beffa, nel documento la sostituzione per rottamazione delle slot machines, inoltre, viene solo "consigliata" agli esercizi con più di due macchine" continuano Fico e Martelli. "Inoltre nella bozza governativa non vi sono misure serie sulle distanze dai luoghi sensibili. Si parla solo di 50 metri da scuole e luoghi di culto, ma nulla si dice su ospedali, case di riposo, biblioteche, Sert. Alla faccia di quelle Regioni e Comuni che stanno regolamentando seri divieti in tal senso" continuano Fico e Martelli. "Non è finita. Nel documento del Governo si parla di Awp controllate da remoto, ma non è previsto alcun obbligo come era stato richiesto dagli enti locali di un uso della "Carta nazionale dei Servizi" o della Tessera Sanitaria per poter azzardare. In questo modo il fenomeno non potrà essere tenuto sotto controllo. Alla faccia della trasparenza, della legalità e della lotta all'azzardopatia" concludono i capigruppo M5S.

FONTE: http://www.movimento5stelle.it/parlamento/2017/05/nuovi-favori-del-governo-renzi-gentiloni-alla-lobby-dellazzardo.html


Nessun commento:

Posta un commento