giovedì 23 marzo 2017

FANTASTICO: PARTE IL REDDITO DI CITTADINANZA PER IL COMUNE DI ROMA! GUARDATE E DIFFONDETE QUESTA MERAVIGLIOSA VITTORIA DEL M5S!

Parte il progetto per il reddito comunale di cittadinanza. Il piano del governo Raggi è su base biennale e ovviamente è legato allo stato delle casse del Campidoglio. Già oggi l’incontro con il ex-commissario Francesco Paolo Tronca darà un quadro della situazione economica generale. Ma l’idea è quella di portare a regime il reddito di cittadinanza in due anni di amministrazione virtuosa. Già in Campidoglio gli assessorati competenti stanno facendo i primi calcoli, sono stati elaborati addirittura due piani di intervento per un doppio bacino di fruitori. Il primo è quello più stretto, forse con più garanzie di attuazione a medio termine: riguarda i 50mila romani che, per motivi di particolare indigenza o difficoltà economica, a fine 2018 avranno diritto all’assegno in base alle graduatorie, e prevede 300 euro al mese per dodici mesi, cioè 3600 euro all’anno per un totale di 180 milioni di intervento.
Il secondo ha invece un respiro più ampio, collegato ai margini del piano di rientro graduale dal debito del Comune: stesso quantitativo di euro mese/anno, 300, ma base quintuplicata, cioè le 250 mila famiglie romane con i requisiti per ottenere l’assegno dal Campidoglio, per un totale di 900 milioni di euro di intervento. Ovviamente si tratterebbe di una svolta, annunciata sì nel format di programma elettorale del Movimento 5 Stelle e già portata avanti in città cinquestelle come Livorno e Pomezia. Ma a cifre dieci volte inferiori rispetto a Roma, sia nel particolare che nel quadro generale: 300 euro al mese nella Capitale, 30 al mese nelle altre due città che hanno già messo in pratica il reddito di cittadinanza.
«È una cosa prevista nel programma del Movimento 5 stelle, è chiaro deve essere poi valutata alla luce della situazione finanziati del comune, tenendo conto dei risparmi di spesa che si faranno via via, dell’aumento di alcune entrate che dovranno essere fatto - ha detto ieri il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito -. Compatibilmente con questo si può ipotizzare. Alcuni comuni lo hanno adottato, come Pomezia e Livorno. Presumo che non sia una cosa che possa essere fatta in tempi molto rapidi, man mano che si rimettono a posto i conti del comune si può pensare al reddito comunale di cittadinanza». Su modello già adottato in varie parti d’Europa, in accompagno all’assegno il Campidoglio potrebbe pure creare due supporti da fornire a chi ha bisogno: una social card comunale, per situazioni di indigenza difficilmente recuperabile, e una social card disoccupati destinata a chi vive una difficoltà temporanea collegata alla mancanza di lavoro.
fonte:
roma.corriere.it


9 commenti:

  1. Se ce la fate a farlo partire, staremo al governo da quì all'eterntà.

    RispondiElimina
  2. Sono sicuro che lascerete sta massa de ladroni senza parole viva il movimento.

    RispondiElimina
  3. Le chiacchiere stanno a zero................Viva i "fatti" del M5S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appunto. Fino ad ora sono chiacchiere.
      Si parla del 2018... forse

      Elimina
  4. Io sono do Torvaianica (pomezia) non sapevo di avere diritto a ben 30 euro al mese: grazie, non patirò mai più la fame e riacquisterò la mia dignità... chi sopravvive con un euro al giorno? Perfortuna che il lunedì con gli scarti alimentari della differenziata e il martedì con quelli del mercato in piazza faccio la spesa...

    RispondiElimina
  5. Io sono do Torvaianica (pomezia) non sapevo di avere diritto a ben 30 euro al mese: grazie, non patirò mai più la fame e riacquisterò la mia dignità... chi sopravvive con un euro al giorno? Perfortuna che il lunedì con gli scarti alimentari della differenziata e il martedì con quelli del mercato in piazza faccio la spesa...

    RispondiElimina
  6. Ma come e chi ha lasciato far governare la nostra Italia a far rubare far del male a noi cittadini in tutte le istituzioni pubbliche ma perche i giudici hanno chiuso gli occhi con loro e se la prendono con il popolo sovrano basterebbe andare in accetazione in ospedale con ricetta 6 mesi se paghi domani l ospedale e nostro andate via e mandiamoli in galera e restituiteci quello che avete rubato polizia finanza carabinieri ordine dei conti come fate a non vedere anche i vostri figli e tutti noi stiamo pagando questo siamo l Italia abbiamo creato noi quasi tutte le invenzioni della terra noi abbiamo i prodotti migliori noi siamo

    RispondiElimina
  7. Scusate noi vogliamo il bene per tutti io amo il mondo

    RispondiElimina