martedì 18 ottobre 2016

LA RAGGI PRESENTA IL CONTO AL VATICANO: VUOLE 400 MILIONI PER GLI IMMOBILI. +++ CONDIVIDI PRIMA CHE CI CENSURINO +++

La sindaca di Roma lancia la sfida al vaticano e ai poteri forti.
Virginia Raggi, ha rilasciato un’intervista a La Repubblica per dettare la propria agenda politica. “Solo dalla riorganizzazione e dal censimento degli immobili comunali si recuperano 200 milioni. E se si fa pagare l’Imu alle strutture del Vaticano usate per esercizi commerciali, come anche il Papa ha detto essere giusto, ne arriverebbero altri 400”, ha affermato, ribadendo il principio del “consumo suolo zero”.
E nel suo progetto di amministrazione c’è anche il pugno duro contro i dipendenti comunali. Tra Roma capitale e partecipate il Comune ha circa 50 mila dipendenti. Con tutte queste persone noi dovremmo essere in grado di mangiare sul marciapiede”.
Per quanto riguarda l’evoluzione del quadro politico, con l’alleanza tra Silvio Berlusconi e Marchini, Virginia Raggi dice: “A Marchini è caduta la maschera. Diceva di essere libero dai partiti, invece aspettava solo l’offerta giusta. Addio alla finzione del candidato civico”. E infine la candidata sindaco del Movimento 5 Stelle commenta gli attacchi ricevuti sul suo passato professionale: “Il Pd è ossessionato da me”.

11 commenti:

  1. La Raggi è la prima a lavorare per il popolo romano, tutti i precedenti hanno fatto la presenza per i propri interessi. Se la Raggi sarà appoggiata nel suo lavoro Roma diventerà una vera capitale europea.

    RispondiElimina
  2. La Raggi è la prima a lavorare per il popolo romano, tutti i precedenti hanno fatto la presenza per i propri interessi. Se la Raggi sarà appoggiata nel suo lavoro Roma diventerà una vera capitale europea.

    RispondiElimina
  3. Grande RAGGI NOI ROMANI TI ADORIAMO. SEI LA NOSTRA SALVEZZA DI ROMA E DELLITALIA. GRAZIE CHE DIO TI BENEDICA⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

    RispondiElimina
  4. Puttanate non è stato previsto nessun documento.

    RispondiElimina
  5. Dare a Dio quel che è di Dio, e a Cesare quel che è di Cesare.

    RispondiElimina
  6. Dare a Dio quel che è di Dio, e a Cesare quel che è di Cesare.

    RispondiElimina
  7. POLITICA. 24-10-2016
    E' COSA BUONA E GIUSTA PER ROMA CAPITALE!!! 24-10-2016 10.30

    RispondiElimina
  8. fuori i parasssssssssssiti.........

    RispondiElimina
  9. OK ho letto la notizia (bufala) e vi ho fatto guadagnare 2 soldini,contenti?!

    RispondiElimina
  10. E una vita che non pagano nulla non perché non possono pagare ma è più redditizio far pagare agli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Facciamo pagare al Vaticano quanto dovuto per acqua, luce, gas, spazzatura, liquami e quant'altro non menzionato. La Chiesa-Vaticano dovrebbe sentire l'obbligo Morale Cristiano di non pesare sull'Italia che con un debito pubblico alle stelle vengono paurosamente meno le risorse per il popolo lavoratore.

      Elimina