giovedì 1 settembre 2016

ULTIM'ORA CLAMOROSA Saltano i vertici Atac e Ama. È caos in Campidoglio

Non bastavano gli scontri nel M5S e le dimissioni dell'assessore al Bilancio, Marcello Minenna, e del capo di gabinetto del sindaco, Carla Raineri. Per l'amministrazione di Virginia Raggi è in arrivo un'altra tegola: saltano infatti i vertici delle municipalizzate che gestiscono trasporti e rifiuti.

Annunciato dalle polemiche dei giorni scorsi, è arrivata prima l'ufficialità dell'Atac: si sono dimessi il direttore generale Marco Rettighieri e l'amministratore unico Armando Brandolese. "Ho rassegnato le mie dimissioni. Le ho date motivatamente, non c'erano i presupposti per continuare", ha spiegato Rettighieri. In una lettera inviata ieri da Rettighieri all'assessore capitolino ai trasporti, Linda Meleo, il massimo dirigente Atac negava che entro l'apertura delle scuole, come annunciato dal sindaco Raggi, si potesse avere a disposizione il 95% dei treni circolanti sulla Metro A, spiegando anche che i 18 milioni di euro stanziati per la manutenzione dei convogli non erano ancora nella disponibilità dell'azienda. Inoltre, il dg denunciava ingerenze del Campidoglio su spostamenti di personale all'interno dell'azienda.

"Le mie dimissioni sono motivate puntualmente. Una delle ragioni che mi ha spinto a lasciare nasce da un'intromissione che non mi ha fatto piacere; da una lettera ufficiale che l'assessore Meleo ha indirizzato a Brandolese e me in cui si intromette in affari di una società, anche se partecipata", ha spiegato ancora in conferenza stampa Rettighieri.

Nel pomeriggio un'altra bufera: l'amministratore unico di Ama, Alessandro Solidoro, scelto dall'assessore al Bilancio dimissionario, si è dimesso dopo il passo indietro di Minenna: "Sono venute meno le condizioni per l'incarico affidatomi", ha detto.

La giornata era iniziata con la prima crisi di giunta per Virginia Raggi: la sua decisione di revocare il mandato al capo di gabinetto, in seguito al parere dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, ha portato alle dimissioni di Raineri e Minenna. Alla base ci sarebbe anche una lotta interna al Movimento che avrebbe mietuto "le prime vittime", come fanno notare dal Pd.

Fonte : http://m.ilgiornale.it/news/2016/09/01/saltano-i-vertici-atac-e-ama-e-caos-in-campidoglio/1301552/

10 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Gli scheletri se ne vanno! Hanno capito che non c'è CICCIA PER CREDULONI!

    RispondiElimina
  3. a roma persone che possono coprire la carica di direttori e li fanno lavorare tutti li trovi anche all'ufficio di collocamento che sono disoccupati e sono solo in attesa di lavorare onestamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo ! ........... Cara Virginia credo che se tu pescassi dagli ultimi .ti ritroveresti presto i primi !

      Elimina
  4. Se non trovi la persona giusta fai da te! Grande!

    RispondiElimina
  5. Lo so che e dura ma penso che lunica che puo portare un po di onesta buona fortuna

    RispondiElimina
  6. Quando hai tutti contro vuol dire che, alla mafia,hai toccato un nervo scoperto. Vai avanti Virginia sei sulla strada giusta noi crediamo in te.

    RispondiElimina
  7. Quando hai tutti contro vuol dire che, alla mafia,hai toccato un nervo scoperto. Vai avanti Virginia sei sulla strada giusta noi crediamo in te.

    RispondiElimina
  8. dal mio punto di vista è segno che stanno lavorando molto bene,al contrario mi preoccupa quando c'è calma

    RispondiElimina
  9. Il brulicare d'accuse e contraccuse che trabalzano tra voi novelli manager raccogliticci, ci fa solo perdere quel po' di fiducia che avevamo creduto dapprezzare in voi.

    RispondiElimina