giovedì 22 settembre 2016

BROGLI ELETTORALI: Finalmente la Verità, Ecco come il PD Rubava i voti!

La Digos di Reggio Emilia, a seguito di intensa attività investigativa su presunte irregolarità che erano state segnalate durante lo spoglio dei seggi elettorali n. 7 e n.149 nel capoluogo, relativamente alle amministrative del 25 Maggio 2014, ha deferito alla Procura della Repubblica il signor D.P. di 58 anni, poiché è stato ritenuto l’autore materiale che, ricoprendo l’incarico di presidente della sezione elettorale n.7, ha fraudolentemente alterato, durante le fasi dello spoglio, 31 schede elettorali del seggio da lui presieduto, falsificando di proprio pugno i nomi delle preferenze in favore di due candidati della lista del Partito Democratico, poi eletti.
Tali irregolarità erano state segnalate,dai rappresentanti del M5S al termine delle operazioni di scrutinio dei due seggi incriminati. Il fatto era poi stato denunciato dagli stessi esponenti del M5S alla locale Procura della Repubblica.Le indagini, supportate anche da comparazioni grafologiche effettuate dal Servizio di Polizia Scientifica di Roma, hanno consentito di confermare le debite responsabilità a carico del 58enne, il quale è stato ritenuto l’unico responsabile dei fatti contestati. Ed è così che si chiude uno dei vergognosi casi di “brogli elettorali”. Restano molti altri casi ancora sotto esame dei quali se ne sta occupando la Procura della Repubblica

11 commenti:

  1. Tanti anni fa ho fatto il Presidente di seggio, ( ho avuto una brutta esperienza ). So che durante la fase dello spoglio ci sono altre persone del seggio davanti. Allora erano tutti daccordo !!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Infatti mi sembrava strano che il P.D. avesse tanti voti nonostante hanno causato disoccupazione con la conseguente emigrazione di tantissimi italiani.

    RispondiElimina
  3. QUINDI SEMPRE TRUCCATI--COLLUSI ANCHE CHI STA AL SEGGIO VERGOGNATEVI

    RispondiElimina
  4. QUINDI SEMPRE TRUCCATI--COLLUSI ANCHE CHI STA AL SEGGIO VERGOGNATEVI

    RispondiElimina
  5. Sono più infami di Renzi ,quelli che ci hanno traditi , quelli che si sono fatti pagare per truccare le elezioni! Infami b astardi!vi auguro di spendere i soldi tutti in medicina!

    RispondiElimina
  6. Che volete farci, sono dei partigiani reggiani...

    RispondiElimina
  7. VANNO MESSI IN GALERA E BUTTARE LA CHIAVE, COSI NON NUOCIONO Più A NOI ITALIANI CHE CI HANNO SPOLPATO FINO ALL'OSSO ED HANNO RIDOTTO L'ITALIA IN MISERIA, DI UNO STIVALE L'HANNO RIDOTTA UN PEDALINO LADRI MALEDETTI CHE I SOLDI CHE HANNO RUBATO LI SPENDESSERO IN FARMACI PER I DOLORI E NON POTESSERO TROVARLI

    RispondiElimina
  8. Io li fucilerei alla schiena come traditori della patria

    RispondiElimina
  9. Se non pago perché non ho i soldi con equitalia ci vado di mezzo io e tutta la famiglia. Questi che commettono queste porcherie dovrebbero di etica di giustizia essere severamente puniti loro e famiglia. Senza pietà.

    RispondiElimina