mercoledì 27 luglio 2016

+++ULTIM'ORA È GUERRA+++ Siria, bombe dell'Is a Qamishli: oltre 50 morti, centinaia di feriti

Doppio attentato in Siria, nella città di Qamishli, vicino al confine turco: due bombe, una su un camion e una su una moto, forse su un'auto, sono esplose uccidendo almeno 50 persone ferendone oltre 170. Una delle due esplosioni è stata così potente che ha ferito due persone e frantumato le vetrine dei negozi anche nella città turca di Nusaybin, oltre il confine. Lo Stato islamico ha rivendicato l'attentato. "Oltre 100 morti e decine di feriti è il risultato di una operazione di martirio compiuta nel mezzo di un raduno di unità curde nela città di qamishli", recita il testo del comunicato postato su Telegram da Amaq, agenzia stampa ufficiale del califfato. Capoluogo della provincia di al-Hasaka, Qamishli, città nel nord-est del Paese, è abitata da una maggioranza curda e in gran parte controllata dalle unità di difesa del popolo curdo (ypg). Il bilancio è provvisorio e sembra continuare ad aumentare. Al-Jazeera parlava inizialmente di 36 morti, l'Osservatorio siriano per i diritti dell'uomo (Osdh), di 31, poi 44. Dalle immagini si vedono gli edifici crollati, polvere, macerie, fumo, distruzione. Continua a leggere su "Repubblica.it"

Nessun commento:

Posta un commento