martedì 21 giugno 2016

ULTIM'ORA IL GOVERNO FA DIETROFRONT SUL DECRETO FANNULLONI..

Dietrofront del governo sul decreto fannulloni. Nell’ultima versione della norma, approvata in via definitiva dal consiglio del 15 giugno, è sparito il riferimento al reato di omissione d’ufficio per i dirigenti che non segnalano i lavoratori assenteisti. O meglio, quei dipendenti pubblici che timbrano il cartellino e poi non vanno a lavorare, dando luogo all’illecito di falsa attestazione della presenza in servizio. In questo modo, il dirigente inerte potrà comunque subire sanzioni disciplinari fino anche al licenziamento, ma non sarà perseguibile per il reato previsto dall’articolo 328 del codice penale, che prevede da sei mesi a due anni di reclusione.
Fonte: ilfattoquotidiano.it

Nessun commento:

Posta un commento