sabato 11 giugno 2016

È GUERRA TRA RENZI E I 5 STELLE! ECCO COSA STA SUCCEDENDO! GUARDATE E DIFFONDETE

Durate la discussione delle due mozioni di sfiducia presentata contro il governo, da parte di Forza Italia e del Movimento 5 Stelle non sono mancati gli scontri tra il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ed i senatori pentastellati.
Renzi sull’inchieste in Basilicata afferma: Non vi è alcuna ipotesi di corruzione che riguarda il governo – con il M5S che rumoreggia nell’Aula di Palazzo Madama – l’unica ipotesi di procedimento penale che nascerà da questa vicenda sarà quella su cui vi chiederemo a rispondere della diffamazione del Partito Democratico e su cui spero rinuncerete all’immunità parlamentari, voi cittadini. Li vedremo chi è condannato e chi no”. Il M5S protesta e Renzi: “Quando avranno terminato con le urla, torneremo alla dura verità dei fatti”. “Leggi le intercettazioni” urla il senatore Airola e Renzi: “Ognuno ha i suoi spot preferiti: il suo è leggere le intercettazioni, il mio è quello di rispettare la Corte Costituzionale”. Il Presidente del Consiglio continua ad ironizzare contro sul M5S: “Contano i codici delle leggi, non i codici di un software, se vengo giudicato lo faccio attraverso le sentenze, non dai blog con una password: è la differenza che c’è tra l’interpretare la politica come grande servizio e come grande server. E’ una differenza che potranno capire con il tempo”. Poi Renzi si concentra sul tema della giustizia e del garantismo ricevendo fragorosi applausi da parte del del gruppo dei senatori di AL-A e del Nuovo Centrodestra e tra questi, in special modo, dal Senatore Roberto Formigoni

10 commenti:

  1. ma se nel PD e nei gruppi che lo sostengono come ALA Formigoni, ecc. ecc. sono tutti MAFIOSI, potrei sapere cosa vogliono contestare? Disonesti Ladri a presto vi porteremo un kg. di arance, 2 succhi di frutta, un pacchetto di sigarette, adesso pero' basta perché abbiamo finito gli 80 euri.

    RispondiElimina
  2. ma quando se le vanno fuori dalle palle questi del pd ....ma non si vergognano

    RispondiElimina
  3. TIC TAC TIC TAC E' QUASI GIUNTA L'ORA PER IL P.D. SAPPIATE CHE TUTTO POTETE FARE TRANNE CHE FERMARE IL TEMPO, ALLORA SI CHE CI DIVERTIREMO A VEDERVI ANDAR VIA CON LA CODA TRA LE GAMBE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. QUALCUNO SE NE VA' ANCHE AMMANETTATO A SCONTARE IN GALERA I SUOI PECCATI....

      Elimina
  4. Ci dobbiamo attivare,questa non è più democrazia.......

    RispondiElimina
  5. ormai Renzi la capito che gli italiani non lo vogliono piu ne premier ne al governo, sa che gli italiani stanno aprendo gli occhi e le orecchie e votano il movimento 5 stelle e lo contestano, per cacciarlo via, e a paura ma vuole convincere che è ancora lui a comandare, perche sa che sta perdendo tutto, e sa che se non trucca i voti lui va a casa e dovrà restituire i soldi agli italiani, è finito e lo sa ma non si arrenderà finche non verrà scortato fuori dal governo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. balordi banditi RENZI E IL TUO MARCIUMEPD,

      Elimina
  6. sono il rovescio della medaglia di Forza italia.......e pensare che facevano f.i.n.t.a di fare opposizione quando era al governo Forza Italia......!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Se Renzi uscira' ne troveranno un altro con nome diverso ma con le stesse funzioni. E' chiaro che la legge elettorale la cambieranno favorendo le coalizioni, cosi facendo il M5S restera' fuori e loro si divideranno il potere e continueranno a salvare tutti quegli inquisiti, processati ecc.ecc. , salveranno le loro paghe d'oro e i loro privilegi facendo magari finta di contestare (vedi Salvini). Che pena, ma che popolo siamo ?

    RispondiElimina
  8. Ma perché non usciamo in piazza a fare uscire dal istituzioni questi ladri,prima che ci rubano ancora?

    RispondiElimina