sabato 4 giugno 2016

4 Giugno 2016 Benigni, il retroscena sul Sì alle riforme: "Così lo hanno convinto"

Qualcosa ha convinto Roberto Benigni a votare "sì" al referendum di ottobre sulla Costituzione. Cosa abbia convinto il comico a cambiare opinione sulla "Costituzione più bella del mondo" non è ancora dato sapere. O forse sì. In questi giorni si sprecano le ricostruzioni sulla decisione del premio Oscar, e ora a spazzare via gli utlimi dubbi ci sono le dichiarazioni di Stefano Rodotà. Con cui il comico si è sentito poco prima di dire dal palco di Rai1 che avrebbe appoggiato la riforma di Renzi.

Il cambio di casacca di Benigni

Fino a pochi giorni fa, Roberto Benigni era ancora indeciso. E pensava di non prendere posizione. Il 3 maggio, ricostruisce il Fatto Quotidiano, il comico si era lasciato andare a questa dichiarazione: "Sarei orientato a votare No - diceva Benigni - proprio per proteggere la nostra meravigliosa Costituzione. La Costituzione è certamente perfettibile, ma preferirei un dibattito più ampio e pacato sui contenuti, piuttosto che il referendum su Renzi". Poi concluse: "Comunque no ho ancora un'opinione definitiva". A quanto pare, però, poco dopo ha cambiato idea. I promotori del comitato per il No, infatti, avrebbero contattato Benigni per chiedere se voleva fare da testimonial. E lui cortesemente avrebbe rifiutato perché ancora "indeciso" sulla posizione da prendere, anche se orientato per il No. Poi tutto cambia.

La svolta renziana

Ad un certo punto, pochi giorni dopo, però, il comico ha cambiato idea. A spiegare tutto è Stefano Rodotà, che del comitato del No è una delle bandiere. "Alcuni gorni fa Alfiero Grandi e Alfonso Giannim attivissimi nel Comitato per il No, mi dissero che Roberto Benigni voleva parlarmi. Benigni mi ha chiamato tre volte". E in una di quelle telefonate arriva la "confessione": "Mi disse che non se la sentiva di esprimersi per il Sì o per il No". Poi però a convicere il comico a dire Sì a Renzi sarebbe bastata una chiacchierata con Ezio Mauro: "Riforma pasticciata? Vero. Scritta male? Sottoscrivo. Ma meglio di nulla".

FONTE : http://m.ilgiornale.it/news/2016/06/04/benigni-il-retroscena-sul-si-alle-riforme-cosi-lo-hanno-convinto/1267463/

Nessun commento:

Posta un commento