venerdì 13 maggio 2016

ULTIM'ORA: BONUS DOCENTI, O A TUTTI O A NESSUNO! NO ALLA GUERRA TRA INSEGNANTI! GUARDATE E DIFFONDETE!

SCUOLA, BONUS PREMIO DOCENTI 'A TUTTI O A NESSUNO, NO ALLA GUERRA TRA INSEGNANTI'
Ultime notizie scuola, venerdì 13 maggio 2016: la questione legata al bonus merito docenti continua a far discutere.
Ultime notizie scuola, venerdì 13 maggio 2016: il bonus merito docenti, prof ruffiani verso i dirigenti?
La questione inerente all'assegnazione del bonus destinato ai docenti meritevoli continua a far discutere, anche alla luce di quanto sta accadendo in diverse scuole, dove si sta maggiormente riscontrando la tendenza a 'punire' gli insegnanti anzichè tenere conto del loro valore professionale. Il pericolo è quello di confondere la tanto agognata 'autonomia scolastica', osannata dal governo ed, in particolar modo dal Ministro Giannini, con la poco dignitosa 'anarchia scolastica', all'insegna del 'facciamo quello che vogliamo'.
Ultime news scuola, venerdì 13 maggio 2016: USB 'Bonus docenti a tutti in parti uguali o a nessuno'
I sindacati sono stati messi a tacere anzi tempo sulla questione legata alla negoziazione dei premi ed ecco perchè aumentano i timori legati a quelle che saranno le scelte dei vari comitati di valutazione, in primis quelle del dirigente scolastico.
Per queste ragioni, l'Unione Sindacale di Base ha deciso di lanciare una proposta 'estremistica', invitando tutti gli insegnanti a dire di no al 'finto premio del bonus', se i fondi attribuiti a ciascuna scuola non verranno distribuiti a tutti e in parti uguali.
I docenti che intendono aderire all'iniziativa USB saranno tenuti a consegnare alle rispettive segreterie scolastiche una dichiarazione all'interno della quale si rende nota la propria indisponibilità a ricevere il premio.
Scuola, Unione sindacale di Base: 'Il governo insiste nel voler mettere tutti contro tutti'
Il principio è quello dell'equità dell’assegnazione del bonus, ovvero 'O a tutti in parti uguali oppure a nessuno'. In particolar modo l'Unione Sindacale di Base vuole andare contro quello che rappresenta l'ennesimo tentativo del governo di mettere tutti contro tutti, mandando in frantumi un'intera categoria dei lavoratori: il delicato processo di insegnamento-apprendimento non deve essere trattato come una merce e il bonus del merito altro non fa che indebolire l'unità degli insegnanti, ponendoli, in pratica, sotto ricatto. Nella dichiarazione, che potrete trovare a questo indirizzo Web scuola.usb.it/fileadmin/archivio/scuola/Dichiarazione_personale.pdf e rivolta al dirigente scolastico e al Comitato di Valutazione, si fa oltre modo presente la 'più che decennale azione di indebolimento degli stipendi' del personale scolastico, frutto, purtroppo, di anni e anni trascorsi senza che il contratto venisse rinnovato.
Sciopero scuola 20 maggio 2016: motivazioni docenti, ATA con informazioni e conseguenzeScuola, bonus merito docenti: spunta altro caso di 'criteri sospetti e fuori dalla realtà'Neoassunti: quali gli strumenti didattici utili nella fase di osservazione?#Scuola#Miur#sindacati
CONCORSO SCUOLA 2016: DOMANDE PROVA SCRITTA 12/05, MOLTI CONTENUTI E POCA DIDATTICA Gli aggiornamenti di oggi 12 maggio sulle prove scritte del concorso scuola 2016: domande 'semplificate'? Il tema della professionalizzazione
Concorso scuola 2016: aggiornamenti 12 maggio Concorso scuola 2016: aggiornamenti 12 maggio PUBBLICITÀ
La giornata di oggi 12 maggio, per quanto riguarda il concorso scuola 2016, è stata dominata essenzialmente dalla questione delle griglie per la valutazione: dopo che il gruppo In-segnanti Uniti, appoggiandosi anche a quanto riferito durante i corsi di formazione, aveva lanciato l'allarme di una possibile correzione automatizzata mediante TAG e keywords, è arrivata la risposta dell'onorevole Coscia. La deputata del PD ha sottolineato come si tratti di una 'bufala', lasciando però senza risposta la questione: i docenti protestano perché le griglie per la valutazione non sono state rese ancora note e il timore di una correzione informatizzata sembra restare. Nel frattempo, sono giunte anche le notizie e i commenti sulla prova scritta di oggi 12 maggio riguardante la classe A34: al centro vi sono stati i contenuti, mentre si è segnalata la quasi totale assenza di problemi didattici e metodologici.
Le prove scritte del concorso scuola 2016 di oggi 12 maggio
Le testimonianze sullo scritto del concorso scuola 2016 di oggi 12 maggio riguardano soprattutto un aspetto: le domande erano particolarmente generiche e incentrate sui contenuti, in quanto non si richiedevano né unità di apprendimento, né griglie di valutazione, né prove di verifica, né obiettivi (abilità e competenze), ma la richiesta era del tipo 'come organizzeresti una lezione su...'. La domanda che ha suscitato maggiori problemi era l'unica non contenutistica e basata sul problema della professionalizzazione, mentre i quesiti di inglese sono stati reputati semplici. Ecco, nello specifico, quali sono state le domande:
per studenti del biennio tecnico, le attrazioni elettrostatiche e i legami atomici;
l'ibridazione del carbonio;
le strutture e le proprietà, nonché le applicazioni delle cosiddette sostanze fenoliche;
alterazioni biologiche e chimiche della fermentazione del vino;
coefficiente di scambio di un terreno e capacità di assorbimento;
strategie didattiche per motivare gli studenti ponendo al centro la questione della 'professionalizzazione'.
Per ricevere ulteriori informazioni, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.
Sciopero scuola 20 maggio 2016: motivazioni docenti, ATA con informazioni e conseguenzeScuola, bonus merito docenti: spunta altro caso di 'criteri sospetti e fuori dalla realtà'Neoassunti: quali gli strumenti didattici utili nella fase di osservazione?
#Scuola
#precari

Nessun commento:

Posta un commento