mercoledì 4 maggio 2016

CLAMOROSO LA RAI AFFOSSA NETTA DIMINUZIONE GUARDA E DIFFONDI...

Via libera del consiglio di amministrazione della Rai al bilancio consuntivo del 2015. La Rai chiude i conti 2015 con una perdita di 25,6 milioni, in netta diminuzione rispetto a quella del 2014, pari a 175,8 milioni di euro (rideterminata applicando i principi contabili internazionali). Il rosso del 2015, afferma una nota di Viale Mazzini, «risulta sostanzialmente in linea con quanto previsto nel budget». I ricavi ammontano complessivamente a 2.493,1 milioni di euro (2.489,2 milioni di euro nel 2014), sostanzialmente allineati rispetto al passato esercizio e sono costituiti da canoni per 1.637,5 milioni di euro, da pubblicità per 658,8 milioni di euro e da altri ricavi per 196,8 milioni di euro.

Campo Dall’Orto: perdite contenute grazie a controllo costi
«Nel 2015 - ha spiegato il dg Antonio Campo Dall'Orto in Vigilanza - siamo riusciti a contenere la perdita grazie al controllo dei costi e alla risalita della pubblicità nell'ultimo trimestre, dovuta sia all'aggiustamento al rialzo della politica dei prezzi, sia alla crescita del mercato». Il risultato d'esercizio raggiunto quest'anno, ha aggiunto il Dg «conferma la capacità della Rai di gestire la propria attività con criteri economici e garantendo nel contempo, attraverso un adeguato volume di investimenti, una elevata qualità dei suoi contenuti. Ora dobbiamo cogliere la sfida del piano industriale, recentemente approvato all'unanimità dal consiglio di amministrazione e che punta a trasformare la Rai in una moderna ed efficiente media company». Campo Dall'Orto ha parlato anche del canone Rai , rilevando che sono 15,5 milioni i paganti, mentre l'evasione coinvolge il 27% delle famiglie italiane.

Fonte : IL SOLE 24 ORE

Nessun commento:

Posta un commento