martedì 12 aprile 2016

Abolito il Senato, adesso cambia tutto. Ecco la data in cui Renzi si schianterà

L’Aula della Camera dà l’ultimo via libera alle Riforme cortituzionali con 361 Sì e 7 no. Hanno votato solo i partiti di maggioranza, mentre le opposizioni hanno lasciato l’Aula, in protesta al Ddl Boschi, dopo le dichiarazioni di voto. L’ultima parola ora spetta al referendum abrogativo voluto con forza dal Governo e previsto per ottobre 2016. Un appuntamento che lo stesso Matteo Renzi ha caricato da subito di valore politico, legando la tenuta del governo con la vittoria del sì al quesito referendario. Renzi però ha cercato di tenere alla larga previsioni sulle percentuali di affluenza, prevedibilmente basse, ma inifluenti ai fini dell'esito del referendum, trattandosi di una consultazione confermativa e non abrogativa.

Nessun commento:

Posta un commento