domenica 21 gennaio 2018

ULTIM'ORA: INDAGATI 2 PEZZI GROSSI DI FORZA ITALIA PER VOTO DI SCAMBIO! QUESTI SONO GLI ONESTI!

IlFattoQuotidiano.itUn avviso di conclusione delle indagini con l’accusa di voto di scambio per quello che è l’uomo forte di Forza Italia in Campania. Finisce ancora sotto inchiesta Luigi Cesaro, alias “a purpetta“, l’ex presidente della provincia di Napoli, deputato del partito di Silvio Berlusconi. Indagato con lui è anche il figlio, Armando Cesaro, capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale. E poi Flora Beneduce, altra consigliera del partito azzurro in regione Campania.
Secondo la tesi accusatoria, i reati sarebbero stati compiuti tra il maggio ed il giugno del 2015, in occasione cioè delle ultime elezioni regionali. Tra gli episodi contestati la presunta raccomandazione di un praticante per entrare in uno studio legale che Cesaro avrebbe promesso ad un elettore in cambio di voti per il figlio, ma anche il pagamento di abbonamenti ad alcuni elettori alla piscina di Portici di proprietà dei Cesaro. Non è stato contestato invece alcun passaggio di danaro, come invece è accaduto per l’inchiesta gemella sul voto di scambio di cui si occupa la Direzione distrettuale antimafia di Napoli, che nel maggio dello scorso anno aveva portato in carcere per concorso esterno in associazione mafiosa i fratelli del deputato, gli imprenditori Aniello e Raffaele. Nella stessa inchiesta Luigi Cesaro è indagato per  minacce a pubblico ufficiale aggravate dal metodo mafioso.

La nuova accusa di voto di scambio arriva proprio mentre Cesaro è in ballo per ricandidarsi alle lezioni politiche del prossimo 4 marzo. Tre anni fa, quando era stato coinvolto dall’ultima inchiesta giudiziaria, aveva annunciato l’intenzione di ritirarsi alla fine della legislatura. Nelle ultime settimane, dunque, si è molto parlato di una candidatura del figlio Armando alla Camera dei Deputati. Adesso, però, Cesaro senior ci avrebbe ripensato: sarebbe pronto a correre al Senato. E a anche il figlio – che in ossequio al padre è soprannominato “a purpittina“, cioè la polpettina –  rimarrebbe in lizza per un posto a Montecitorio. Ipotesi che ha spaccato il partito in Campania.
Dai vertici di Forza Italia, però, è arrivato l’ordina di blindare i Cesaro. E il partito ha subito diffuso una nota per bollare l’inchiesta sui Cesaro come giustizia a orologeria. “Un puntuale intervento giudiziario alla vigilia di consultazioni elettorali. Non a caso l’attività investigativa protrattasi per circa 3 anni giunge puntualmente a conclusione in coincidenza della presentazione delle liste e dell’imminente campagna elettorale”, scrive il coordinamento regionale del partito di Berlusconi. Che poi si improvvisa tribunale passando in rassegna le prove raccolte dagli inquirenti nei confronti dei Cesaro: “Gli stessi fatti addebitati per natura, tenuità e soprattutto per come vengono descritti non sono assolutamente idonei a dimostrare l’accusa formulata. Né ci meravigliamo più nemmeno di fronte al doppiopesismo giudiziario che, nel caso di esponenti di sinistra, sorvola su alcune vicende che hanno avuto vastissima eco anche nazionale (incitazione pubblica al voto di scambio) e conclude con celerità encomiabile (qualche settimana) procedimenti inerenti ipotesi accusatorie analoghe”.
In ogni caso Forza Italia pare essere intenzionata a candidare comunque i Cesaro. Nonostante siano coinvolti ii un’inchiesta per voto di scambio gli azzurri parlano di “libero consenso”. Il partito – continua, infatti,  la nota – “non si lascerà in alcun modo intimidire da simili iniziative e lotterà per evitare che il libero consenso dei cittadini possa essere condizionato o inquinato da interferenze giustizialiste a difesa del principio costituzionale della sovranità popolare“. Ostenta sicurezza anche Cesaro junior che su facebook scrive: “Non ho nulla da temere. Quando si ha la coscienza pulita si affronta tutto con serenità. Io ho fiducia nella verità, che presto o tardi arriva. Per tutti”.

sabato 20 gennaio 2018

Patron Nero Giardini, io sto con Di Maio,deluso da vecchia politica. Roma ben amministrata...



(ANSA) - ANCONA, 20 GEN - Endorsement di Enrico Bracalente (Nero Giardini) per Luigi Di Maio e il Movimento 5 stelle. "Io sono molto deluso dalla vecchia politica - ha detto durante un incontro nel suo stabilimento nel Fermano con il candidato premier stellato e altri imprenditori, diffuso in diretta streaming - in passato sono stato dietro a qualche onorevole imprenditore, ma sono molto deluso e non voglio più accettare questa classe politica". Quanto a M5s, "loro amministrano bene, a Roma, nonostante tutto quello che si dice, sono cambiate molte cose. Speriamo che Di Maio vinca".

FONTE: ANSA.IT


Renzi rischia grosso guardate cosa e' successo appena arriva Renzi la gente lo vuole picchiare diffondete ovunque! facciamo diventere questo video virale sul web!



+++ RENZI SCAPPA DALLA FOLLA INFEROCITA +++ GUARDATE COSA SUCCEDE APPENA ARRIVA RENZI! RISCHIA IL LINCIAGGIO! MATTE' GLI ITALIANI TI VOGLIONO... BENE!!! DIFFONDIAMO IN MASSA!



CLAMOROSO TUTTA ITALIA CONTRO PAPA FRANCESCO GUARDATE COSA HA DETTO E DIFFONDETE OVUNQUE!

Papa Francesco è entrato a gamba tesa nel dibattito italiano sullo ius soli con una posizione, neanche a dirlo, totalmente a favore della cittadinanza agli stranieri nati in Italia. Nel suo messaggio per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, prevista per il prossimo 14 gennaio, Bergoglio ha messo nero su bianco che al momento della nascita "va riconosciuta e certificata" la nazionalità.
Il Pontefice nel suo intervento che la Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo "offre una base giuridica universale per la protezione dei minori migranti. A essi occorre evitare ogni forma di detenzione in ragione del loro status migratorio, mentre va assicurato l'accesso regolare all'istruzione primaria e secondaria. Parimenti è necessario garantire la permanenza regolare al compimento della maggiore età e la possibilità di continuare degli studi. Per i minori non accompagnati o separati dalla loro famiglia è importante prevedere programmi di custodia temporanea o affidamento. Nel rispetto del diritto universale a una nazionalità, questa va riconosciuta e opportunamente certificata a tutti i bambini e le bambine al momento della nascita".
Ma non è tutto. Il Papa-premier continua: "La apolidia in cui talvolta vengono a trovarsi migranti e rifugiati può essere facilmente evitata attraverso una legislazione sulla cittadinanza conforme ai principi fondamentali del diritto internazionale. Lo status migratorio non dovrebbe limitare l'accesso all'assistenza sanitaria nazionale e ai sistemi pensionistici, come pure al trasferimento dei loro contributi nel caso di rimpatrio".
Il Papa ha voluto dire la sua anche sullo Ius culturae, cioè il diritto di ricevere un'istruzione nel Paese d'accoglienza. Secondo il pontefice a tutti i bambini "va assicurato l'accesso regolare all'istruzione primaria e secondaria", un diritto già previsto ad esempio in Italia. Una posizione già ribadita ieri dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenuto al Meeting di Cl, a pochi giorni dagli attentati in Spagna, Germania e Finlandia che hanno rimesso in discussione in tutta Europa la possibilità di concedere meno facilmente la cittadinanza agli stranieri.

Solo il m5s fa risparmiare MILIONI DI EURO AI CITTADINI! Grazie per quello che avete fatto RAGAZZI! DIFFONDETE OVUNQUE DEVONO SAPERLO TUTTI!



Solo il m5s fa risparmiare MILIONI DI EURO AI CITTADINI! Grazie per quello che avete fatto RAGAZZI! DIFFONDETE OVUNQUE DEVONO SAPERLO TUTTI!
DIFFONDETE...



“COSA FAI, MINACCI?” DI BATTISTA MASSACRA MALAGO’, IL TRAFFICONE OLIMPICO CHE PRETENDE DI “CHIEDERE I DANNI” PER IL SACROSANTO NO ALLE OLIMPIADI DELLA CASTA...

“Malagò ha detto alla Raggi: ‘Le Consiglio di non presentare la mozione’ perchè ‘gli amministratori che firmeranno quella delibera dovranno assumersi le loro responsabilità. Se non sapessimo che si tratta di parole di un semplice coatto potremmo quasi scambiarle per un minaccia“. Lo scrive su facebook Alessandro Di Battista, deputato e membro del direttorio 5 Stelle, a proposito della reazione del presidente del Coni Giovanni Malagò che ha messo in guardia la maggioranza in Assemblea Capitolina.
“Virginia Raggi e il M5s sono stati votati al ballottaggio dal 67% dei romani- prosegue-. La stessa Raggi dichiarò in campagna elettorale che ‘oggi pensare ai giochi è da criminalì. Malagò andò su tutte le furie, pare che abbia detto a un suo collaboratore ‘Aho areggime er giacchetto’. Il mega-direttore galattico dott. Ing. President. Lup. Man. Luca Cordero di Montezemolo lo scorso 9 giugno dichiarò: se vince la Raggi saremo costretti a ritirare la candidatura per Roma 2024. Pensava di impaurire i romani, in realtà li spinse in massa a votare per noi”.

“Dov’è lo scandalo insomma?- prosegue il parlamentare 5 stelle- qualcuno si aspettava una decisione diversa? C’è chi si indigna per un ritardo del sindaco e tace di fronte all’arroganza di questi personaggi? Vi siete dimenticati chi sono questi personaggi? Vi siete dimenticati Italia ’90? Vi siete dimenticati i mondiali di nuoto? Le strutture fatiscenti? I ritardi magari creati ad hoc perchè l’emergenza è sempre redditizia? Noi onestamente no, e con noi anche il 67% dei romani”.

“E dato che noi non ci dimentichiamo- dice ancora Di Battista- vi informo che sto per depositare un’interrogazione parlamentare per chiedere al governo dettagli su questi (13?) milioni di euro spesi dal comitato organizzatore di Roma 2024. E’ giusto sapere chi li ha spesi, come li ha spesi, per comprare cosa, se con questi denari sono state organizzate cene, eventi. Tutto quanto insomma. A Malagò, ‘arimettete er giacchetto’!”.


"Il mio Presidente? è Luigi Di Maio". Fiorella Mannoia fa scatenare gli utenti sul web. CONDIVIDETE

Il post di Fiorella Mannoia su Facebook che incorona il Deputato del M5S Luigi Di Maio: 
" Ecco perchè Luigi Di Maio è il mio presidente del consiglio. Anche io all'inizio avevo criticato i 5S per la mancata alleanza, ma solo perchè ancora ragionavo con le vecchie logiche con le quali sono cresciuta, logiche vecchie che mi hanno inculcato anni e anni di compromessi, di occhi bendati, di convinzioni sbagliate, di logiche di partito, di.. "noi siamo migliori", del.."tappiamoci il naso" del.. "votiamo il meno peggio". Ecco a che cosa siamo arrivati a furia di votare sempre il meno peggio!!!!Non rimpiango niente perchè la mia coscienza è pulita, io sono pulita, e molti altri come me , politici seri, perchè ce ne sono stati e ce ne sono ancora, gente che si è battuta per un ideale, che è anche morta per questi valori in cui ho sempre creduto e nei quali ancora credo ero, come molti, in buona fede. E non faccio lo sbaglio che a volte fanno i 5S di fare di tutta l'erba un fascio perchè anche questo non è giusto. Ma mi sento tradita e con me hanno tradito milioni di persone che hanno sperato di veder realizzati i propri sogni di giustizia sociale e di legalità, di veder risolta quella famosa "questione morale" di cui parlava Berlinguer. Ma Berlinguer è morto e con lui si è chiusa un'epoca. 
Facciamocene una ragione!!! Quell'epoca è finita e questi hanno tradito soprattutto lui e tutti quelli che hanno pagato con la vita la ricerca della verità. Se oggi mi guardo indietro mi vedo con tenerezza e mi dico: "che boccalona che sei stata!!" Ogni volta che siamo riusciti ad entrare nella stanza dei bottoni, abbiamo fatto come gli altri se non peggio, come in questo caso che mi viene di chiedere scusa a Berlusconi, con il quale credevamo di aver visto tutto ma mi sbagliavo. Oggi sono finalmente libera, è come se mi si fossero stati tolti i paraocchi e vi dico che hanno fatto bene a non mischiarsi con nessuno. Io ammiro il loro coraggio e la loro dedizione, hanno tutto il mio rispetto. Sbaglieranno, si di sicuro, all'interno ci sarà qualcuno che non la pensa come me, forse ci sarà da fare battaglie su alcuni temi, ma sono ONESTI CACCHIO, SONO RAGAZZI PER BENE E PREPARATI E SOPRATTUTTO SONO PULITI. A me basta questo. Sono stanca di questo marciume, sono stanca della cloaca nella quale siamo sprofondati ed è l'unica speranza che abbiamo.AVANTI TUTTA!!!!"