giovedì 19 aprile 2018

ULTIM' ORA: V. Raggi: Voglio darvi una bellissima notizia per Roma. Guardate e diffondete!

Voglio darvi una bellissima notizia: dal 1 giugno per le strade di Roma ci saranno 350 vigili in più. Assunzioni che daranno nuova linfa al corpo di Polizia locale di Roma Capitale.
Da quando ci siamo insediati ci siamo messi subito al lavoro per risolvere la vicenda del concorso, rimasto incagliato tra ricorsi e ritardi delle precedenti amministrazioni. Dopo sette anni di stallo abbiamo finalmente sbloccato le nuove assunzioni.
Il 23 e 24 maggio i vincitori del concorso saranno convocati per la firma del contratto. Il 1 giugno prenderanno servizio nella nostra città.  Avranno il compito di presidiare le strade, garantire sicurezza e maggiore decoro.
Ogni giorno i vigili svolgono un ruolo importantissimo e sono in prima linea per risolvere le criticità che ha una città grande e complessa come Roma.
Pensate che l’ultima assunzione di un vigile è stata fatta nel 2010, ben 8 anni fa. Adesso con queste 350 nuove assunzioni diamo una boccata d’ossigeno al Corpo ma soprattutto una risposta concreta a quanto chiedono da tempo i cittadini.

mercoledì 18 aprile 2018

Ecco a voi il video di quando Luttazzi distrusse Berlusconi! Guardate e diffondete ovunque!



Ecco a voi il video di quando Luttazzi distrusse Berlusconi! Guardate e diffondete ovunque!




Caso MPS. Festini, orge e fiumi di coca. Coinvolti Magistrati, politici e dirigenti. Parla il super testimone. GUARDATE E DIFFONDETE!



Nella puntata de 'Le Iene Show' in onda domenica in prima serata su Italia 1, Antonino Monteleone torna ad occuparsi della vicenda della morte di David Rossi. L'inviato intervista, in esclusiva, un uomo che afferma di aver partecipato come escort ad alcune feste o cene private che si sarebbero svolte nelle campagne toscane, nei dintorni di Siena e in altre città d'Italia.
David Rossi, capo della Comunicazione di Monte dei Paschi di Siena, la sera del 6 marzo 2013, è precipitato da una finestra della sede della banca a Rocca Salimbeni, nel capoluogo toscano. In quelle stesse settimane, Mps era al centro di una grande inchiesta basata sull'acquisizione di Antonveneta.
Nel luglio 2017, il gip ha disposto l'archiviazione del fascicolo d'indagine aperto con l'ipotesi di reato d'istigazione al suicidio, accogliendo la richiesta avanzata dalla procura senese e respingendo così l'opposizione avanzata - nel novembre 2015 - dai legali della famiglia Rossi, da sempre convinti che si sia trattato di omicidio. È la seconda archiviazione in questa vicenda: una prima indagine si era chiusa nel marzo 2014.
La moglie di David Rossi Antonella Tognazzi e la figlia della donna Carolina Orlandi, che non credono all'ipotesi del suicidio, sono da anni impegnate per far sì che si continui a indagare sulla morte dell'uomo. Dopo la messa in onda dei precedenti servizi de "Le Iene" sul caso, sono state aperte quattro nuove indagini: due presso la Procura di Genova (competente a indagare per fatti che riguardano i magistrati senesi) e due presso la Procura di Siena.
Nella puntata de "Le Iene" dell'8 ottobre 2017, in particolare, Antonino Monteleone aveva intervistato Pierluigi Piccini, ex sindaco di Siena ed ex dirigente MPS, il quale - tra le altre cose - aveva affermato: "Non credo che David Rossi si sia suicidato...C'è un'altra storia parallela un avvocato romano mi ha detto... 'devi indagare su alcune ville fra l'aretino e il mare e i festini che facevano lì. Perché la magistratura potrebbe anche avere abbuiato tutto perché scoppia una bomba morale'. Non so se mi sono spiegato? Questo avvocato romano mi ha detto: 'C'è una villa fra Siena e Arezzo e c'è una villa al mare, dove facevano i festini'. Chi andava in queste feste? Chi ci andava? Ci andavano anche i magistrati senesi ad esempio? Mah. Ci andava qualche personaggio nazionale? Mah. La cocaina gira a fiumi in questa città".
Ipotesi confermata anche dall'ex gigolo nell'intervista a 'Le Iene', che racconta proprio di alcuni festini in diverse ville nelle campagne toscane, a Bologna e sul litorale romano a cui partecipavano dirigenti di Mps, magistrati, giotnalisti, politici e un prelato molto in vista della diocesi senese. "Ho deciso di raccontare questa storia quando è uscito il primo servizio su David Rossi - ha spiegato l'ìuomo all'inviato del programma - . Quando ho visto la figlia di David fare un appello in televisione dove appunto diceva che tutte le mattine controllava i social, o comunque Facebook o quant'altro, con la speranza di trovare qualcuno che le dicesse 'ci dobbiamo vedere, ti devo parlare'. Da lì ho deciso che fosse giusto raccontare" tutta la vicenda. L'uomo guadagnava anche 10mila euro a settimana.
Per "il fatto di frequentare determinate persone più o meno conosciute, ma comunque con dei ruoli importanti all'interno di società, di banche, del mondo della televisione, del giornalismo, del cinema o anche dell'imprenditoria, costituisci una sorta di, chiamiamola così, minaccia velata - ha sottolineato - . C'era sempre il timore dià le cose che ho visto... le persone con cui sono stato magari possono farmi qualcosa, possono farmi del male, possono trovarmi". Trai suoi clienti c'erano anche dirigenti di Mps e ai festini la cocaina scorreva a fiumi e spesso al situazione di trasformava in un'orgia. la maggior parte dei partecipanti "non erano gay dichiarati o comunque omosessuali" e "aveva la famiglia e figli". L'ex escort ha "paura" di possibili ripercussioni perché i suoi ex clienti "sono persone con le quali bisogna stare attenti" perchè possono diventare pericolose. "Io ho visto, mi ricordo benissimo, una discussione a Monteriggioni con due persone che litigavano furiosamente e mi ricordo uno dei due che litigava, che aveva proprio negli occhi uno sguardo che... non da assassino, ma insomma", ha proseguito.
Quanto all'ex capo della comunicazione di Mps David Rossi "lo avevo sentito nominare - ha spiegato l'ex gigolò - . Non lo avevo mai visto ad una festa - ha sottolineato l'ex accompagnatore - . Non ho mai avuto un incontro con lui, però, pensando alle persone che c'erano lì e comunque ai legami che avevanoà perché c'erano persone appunto legate chi alle forze dell'ordineà addirittura si è parlato che ci fosse qualcuno legato anche a qualche agente dei servizi segreti, robe del genere... Un'ipotesi poteva essere anche quella, che qualcuno lo avesse scaraventato giù dalla finestra".
"Io più di una volta ho avuto la sensazione che qualcuno registrasse" gli incontri hard, ha aggiunto. "Qualche giorno dopo uno dei miei ragazzi ha confermato che delle persone stavano discutendo perché erano state fatte delle registrazioni degli incontri. Poi, quando io sono rientrato, qualche cliente sapeva delle cose che erano state fatte all'interno di questi incontri ma non aveva partecipato, e io dubito fortemente che qualcuno di loro vada in giro a raccontare quello che fa o non fa in questi festini", ha concluso.

Ultim'ora il M5S non vuole Berlusconi. "È un delinquente naturale" Guardate e diffondete tutti !



Di Maio: "Da venerdì il centrodestra non esiste più". Il senatore M5s De Falco: "Il veto su Berlusconi non può cadere".

"La scelta dell'incarico esplorativo alla Casellati è una grande opportunità per noi, perché da venerdì il centrodestra non esiste più, è certificato.
Se poi Salvini vuole, può continuare a ripeterlo". Luigi Di Maio torna ad attaccare il centrodestra unito e ad aizzare il leader della Lega Nord. All'assemblea dei gruppi del M5s il leader si fa mago e prevede il futuro: "Una presidente del Senato che proviene da Forza Italia, che va dal presidente della Repubblica a dire che non ci sono le condizioni per fare un governo del centrodestra credo che sia il sugello a quello che stiamo dicendo da molto tempo. Così si metteranno l'anima in pace e forse potremo passare oltre, alle trattative tra le forze politiche".
Insomma, la posizione del Movimento 5 Stelle non cambia. I grillini continuano a porre il veto su Forza Italia e su Silvio Berlusconi. E a usare una violenza verbale continua: "Il veto su Berlusconi resta, non può cadere anche perché lui, che è un delinquente naturale, ha già siglato un sacco di contratti cbe poi non ha onorato", ha tuonato Gregorio De Falco, senatore M5s, al termine dell'assemblea congiunta a Montecitorio, parlando con i giornalisti. "Luigi ci ha ripetuto le stesse cose, che i due forni sono aperti e quindi anche il dialogo con il Pd".
Fonte: Ilgiornale.it

SQUALLIDO ATTACCO CONTRO IL M5S. 1 MILIONE DI CONDIVISIONI PER AIUTARLI!



Oggi il Fuffington Post ha fabbricato una fake news ai danni del M5S, per la gioia dei militonti del Pd.
Gli antibufalari, statene certi, non si strapperanno le vesti stavolta, perciò dobbiamo metterci al lavoro anche la domenica sera e smascherare questi buffoni.
Questa mattina vi abbiamo raccontato come i giornaloni hanno nascosto la notizia della Marcia per il Reddito di Cittadinanza del M5S, dando priorità nei loro titoloni al corteo a sostegno dei migranti di Milano.

Come se questo non bastasse a disinformare l’opinione pubblica, l’Huff Post (quotidiano online edito in collaborazione col Gruppo Espresso della tessera n. 1 del Pd Carlo De Benedetti) ha rincarato la dose cambiando il significato delle dichiarazioni del segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin.
L’Huff Post ha titolato “Parolin ‘scomunica’ Grillo: ‘Nessuno può paragonarsi a San Francesco. O dire: Noi siamo i nuovi francescani’“.
Limitandoci a leggere il titolo siamo tratti in inganno: potremmo credere che Parolin abbia lanciato una frecciatina a Beppe Grillo e ai 5 Stelle, che a San Francesco si ispirano (Il M5S è stato fondato, non a caso, il 4 ottobre, giorno in cui festeggia, per l’appunto, San Francesco).
E invece no. Scorrendo l’articolo scopriamo che il segretario di Stato Vaticano ha detto il contrario di quanto l’Huff Post vorrebbe farci credere.
Alla domanda se esiste un partito che oggi può identificarsi con San Francesco, Parolin ha risposto:
“Direi di no. Io non vedo nessun partito, questa è la mia umile considerazione, che possa identificarsi con il messaggio di San Francesco. Forse mai nessuno potrà dire ‘mi identifico con San Francesco’. È un modello talmente alto, non irraggiungibile ma talmente alto che sfugge sempre a qualsiasi identificazione.”
Ma, attenzione, ha aggiunto Parolin:
“Io sono contento se ci sono partiti o persone dentro i partiti che hanno questa attenzione verso la povertà. Questo è positivo e anche che si faccia riferimento alla figura di San Francesco, ora dire ‘ci siamo identificati con lui’…stiamo attenti anche a non manipolare queste cose”.
Nessuna “scomunica” quindi. Anzi, il cardinale ha speso anche parole d’elogio per la proposta per il reddito di cittadinanza dei 5 Stelle. Di seguito le sue dichiarazioni in merito:
“è giusto che la Santa Sede non entri in queste questioni molto tecniche. Certo, tutto quello che va nel senso della valorizzazione della dignità della persona lo appoggiamo, ci sentiamo di sostenerlo. Però sulle concrete iniziative non voglio pronunciarmi”.
La fake news del Fuffington Post è stata ripresa anche da Rai News, ovvero dal sito di notizie della televisione pubblica che paghiamo con i nostri soldi.
Una vergogna, che non possiamo tollerare. E allora condividiamo su Facebook questo articolo e commentiamo su Twitter usando l’hashtag #SmascheriamoQuestiBuffoni

INCREDIBILE SFOGO IN DIRETTA TV: AVETE AMMAZZATO L'ITALIA! GUARDATE COSA HA DETTO E DIFFONDETE SE SIETE D'ACCORDO!



+++ È SUCCESSO IN DIRETTA +++ INCREDIBILE SFOGO IN DIRETTA TV: AVETE AMMAZZATO L'ITALIA! GUARDATE COSA HA DETTO E DIFFONDETE SE SIETE D'ACCORDO!



INCREDIBILE: Berlusconi sputtanato da Ficarra e Picone sulla sua rete principale, canale5! GUARDATE E DIFFONDETE!



LO AVETE VISTO? +++
Attacco di Ficarra e Picone a Berlusconi direttamente da canale 5! GUARDATE COSA HANNO DETTO E DIFFONDETE SE HANNO FATTO BENE!